Boom della domanda per un nuovo grattacielo a New York

28 Maggio 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – Nonostante la crisi finanziaria che ha messo in ginocchio gli Stati Uniti qualche anno fa, il paesaggio immobiliare di New York e’ sempre stato in continuo rinnovamento. Dopo la torre del World Trade One, che sorgera’ dove si trovavano le due Torri Gemelle, stanno per prendere il via i lavori per la costruzione di un grattacielo da 50 piani nel cuore finanziario di Manhattan.

Che sta riscontrando una grande richiesta, in particolare per gli appartamenti di alta gamma. La joint venture dietro all’ambizioso progetto, formata dai gruppi JDS Development e Starwood Capital, spera che i lavori per la costruzione dell’avveniristico edificio partiranno nel giro di qualche mese.

Il gruppo guidato da Barry Sternlicht, Starwood Capital, controlla il palazzo situato sulla 57esima strada di Manhattan, tra la sesta e la settima avenue, dal 2005. Da parte sua JDS Development, una societa’ nata 10 anni fa che sta finanziando anche la costruzione di un condominio da 53 appartamenti piu a sud, nel quartiere ‘in’ di Chelsea, ha acquistato da Starwood una quota di maggioranza del progetto.

JDS si occupera’ della nuova ‘torre’ e Starwood restera’ uno dei partner principali, secondo quanto riferito al Wall Street Journal da un portavoce della stessa JDS.

I lavori cominceranno tra la fine della primavera e l’inizio dell’estate. Ancora non sono stati resi noti i costi del progetto immobiliare, che punta a stabilire nuovi record, e non si sa se i gruppi hanno acceso un prestito.

Gli appartamenti e negozi piu’ cari del condiminio sono gia’ andati a ruba. Alla fine del primo trimestre la media dei prezzi per i condomini di Manhattan era pari a 1,8 milioni di dollari, a fronte degli 1,7 milioni dei tre mesi precedenti, cifra identica – secondo i calcoli di Prudential Douglas Elliman Real Estate – a quella del primo trimestre di un anno fa.