Bond Vigilantes Forum: trovare la strada giusta fra le paure di recessione

29 Ottobre 2019, di Massimiliano Volpe

Il 2019 si è aperto all’insegna delle attese di rialzo dei tassi e di una conseguente correzione dei mercati obbligazionari.
La situazione è però oggi diversa: la Banca Centrale Europea e la Federal Reserve stanno adottando politiche monetarie ultra accomodanti e a farla da padrone sui mercati sono i tassi d’interesse negativi. Lo scenario che si presenta agli investitori obbligazionari è dunque particolarmente sfidante: i prezzi dei bond sono saliti e trovare opportunità di rendimento è sempre più difficile.

Di questo si è parlato durante il Bond Vigilantes Forum di M&G Investments, il tradizionale evento annuale dell’asset manager internazionale, focalizzato sul comparto obbligazionario e rivolto ad un pubblico di investitori professionali e consulenti finanziari.

Durante il Forum Richard Woolnough, gestore del fondo M&G (Lux) Optimal Income, ha evidenziato:

Le prospettive economiche globali sono solide e l’economia mondiale è più forte di quanto pensa chi supporta l’idea di una ‘recessione vicina’.
Per questo motivo manteniamo un posizionamento di duration sottopesato: crediamo che la capacità della nostra strategia di ‘andare ovunque’ nel comparto fixed income faccia sì che, come investitori in cerca di valore, possiamo trarre vantaggio da situazioni di disallineamento dei mercati, che in effetti si verificano spesso
“.

Sul fronte della crescita, Claudia Calich, gestore del fondo M&G (Lux) Emerging Markets Bond, ha poi aggiunto:

le economie emergenti contribuiscono in modo consistente al PIL globale. Ciò, insieme ai vantaggi demografici e al minore indebitamento, sostiene il nostro outlook di lungo termine su quest’area. Continuiamo inoltre a credere che investire in un giusto mix di valute forti e locali della sfera emergente a livello globale sia fondamentale per una buona performance.
Restano alcuni rischi idiosincratici, come l’Argentina e la Turchia, ma riteniamo che il differenziale nei tassi di crescita tra economie sviluppate ed emergenti dovrebbe continuare a sostenere i bond di quest’area
”.

In conclusione, Carlo Putti, Investment Director del Team Fixed Income di M&G, ha approfondito l’allocation del fondo M&G (Lux) Global Floating Rate High Yield e le principali opportunità da rintracciare nel mercato globale delle obbligazioni high yield a tasso variabile.

Andrea Orsi (nella foto), Country Head of Italy & Greece di M&G Investments, ha commentato:

“A fronte di comprensibili paure derivanti da titoli di Stato con rendimenti negativi, guerre commerciali che sembrano intensificarsi e lo spettro incombente di una recessione globale, è più che mai importante essere in grado di offrire agli investitori soluzioni capaci di rispondere alle loro esigenze di sicurezza, forti della flessibilità che ci contraddistingue. Il nostro obiettivo è da sempre quello di non farci sopraffare dalle emozioni: per questo, rimaniamo fedeli ad un approccio di lungo termine e attivo”.