BOFA E CITI: L’OUTLOOK SUL DEBITO DIVENTA NEGATIVO

9 Febbraio 2010, di Redazione Wall Street Italia

L’agenzia Standard & Poor’s Ratings Services ha deciso di abbassare l’outlook su Citigroup e Bank of America a Negative da Stable. Allo stesso tempo ha pero’ confermato i rating sul credito e sul debito dei due istituti di A/A-1.

Alla luce di quello che gli analisti vedono come un miglioramento delle caratteristiche indipendenti, ovvero non influenzate da fattori esterni, i rating sulle questioni relative al capitale ibrido di Citi sono stati alzati a ‘BB-‘ da ‘B+’ (non tengono conto dei suoi titoli priveligati, su cui e’ stato ribadito il giudizio di ‘C’).

“La revisione dell’outlook – si legge in una nota che fa riferimento a Citigroup – rispecchia la nostra crescente incertezza circa la volonta’ del governo statunitense di offrire a quegli istituti finanziari cosi’ importanti dal punto di vista sistemico, un supporto ulteriore straordinario tale da beneficiare i proprietari di bond”.

Per i tuoi investimenti, segui il feed in tempo reale di Wall Street Italia INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa solo 0.77 euro al giorno, provalo ora!

“Siamo convinti che i mercati stanno incominciando a stabilizzarsi e che il governo americano stia cercando di trovare un modo per ridurre il potenziale rischio sistemico legato agli isituti finanziari maggiori”, ha dichiarato Scott Sprinzen, l’analista sul credito di Standard & Poor’s.

La performance in Borsa non e’ stata intaccata dalla revisione dell’outlook, con le azioni di Citi e BofA che confermano i rialzi dell’avvio, scambiando in progresso di quasi un punto percentuale.