BNL-MPS: FUSIONE A RISCHIO TRA ACCUSE RECIPROCHE

17 Maggio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Bnl e Mps procedono a rilento con il mercato scettico sulla possibilità che le due banche si fondano, come promesso da tempo dagli istituti di credito.

Entrambe le banche sono alle prese con problemi di contabilità. Nei giorni scorsi i vertici di Bnl, in occasione della presentazione dei risultati del primo trimestre 2002, hanno deconsolidato le attività argentine “perché – secondo quanto affermato alla comunità finanziaria – è impossibile ricevere flussi contabili certi e attendibili” dall’Argentina.

Anche Mps è alle prese con delle grane contabili, come Wall Street Italia ha anticipato nella sezione “Rumors” di Insider.

Vedi anche RUMORS sul menu in cima alla pagina, nella sezione INSIDER.

La banca senese ha ammesso che farà delle “significative” svalutazioni durante il primo semestre di quest’anno, sottolineando però che esse saranno inferiori a quelle effettuate nel 2001 e pari a €340 milioni.

Entrambi i vertici delle due società hanno anche stigmatizzato l’atteggiamento del partner in quanto a trasparenza dei bilanci. Vittorio Sorge, strategic planning head dell’istituto di credito senese, nei giorni scorsi ha detto che “le trattative con Bnl possono andare avanti se le parti riconosceranno il valore reale delle due banche”. Chiaro ed esplicito il riferimento del quadro di Mps alla su citata esposizione di Bnl in Argentina.

La risposta di Bnl è arrivata con Croff, che ha detto a chiare lettere: “Dato che di questa aggregazione con Mps si parla da tempo, auspichiamo come management, avendo un nuovo cda, che si possa rapidamente arrivare ad un chiarimento che consenta di dire al mercato con trasparenza cosa succede alla Bnl e ad altri potenziali partner e si tolga questa incertezza”. Croff ha anche aggiunto che “la decisione sarà presa il 30 giugno. O ci fondiamo o si va avanti da soli”. Anche il presidente di Bnl, Abete, ha detto che l’eventuale aggregazione di Bnl “non è un obbligo”.

Se Bnl deciderà di correde da sola, il primo passo sarà decidere una ricapitalizzazione, altrimenti si troverebbe preda di altri competitor, come Unicredito o Mediolanum, mentre Mps perderebbe l’unica vera occasione di crescita.

Per le quotazioni e i grafici IN TEMPO REALE di tutti i titoli azionari quotati a Piazza Affari, forniti da Borsa Italiana e relativi agli indici Mibtel, Mib30, Nuovo Mercato, Midex, Mibtes, Star, e inoltre per le convertibili, i derivati su titoli, indici (covered warrant) e per l’after hours, clicca in MERCATI nella sezione PIAZZA AFFARI.