BLOOMBERG IL SUPEREROE CHE NON CEDE AI RICATTI

16 Agosto 2000, di Redazione Wall Street Italia

Le autorita’ degli Stati Uniti hanno chiesto l’estradizione di due individui arrestati a Londra con l’accusa di tentata estorsione nei confronti di Michael Bloomberg, fondatore di uno dei principali servizi di informazione finanziaria al mondo.

Lo scorso 24 marzo Michael Bloomberg aveva ricevuto una richiesta di $200.000 sotto minaccia di far saltare il sistema informatico che sovraintende alla distribuzione dei dati in tempo reale dei principali mercati finanziari.

Bloomberg, avvertita l’FBI, si e’ presentato all’appuntamento a Londra il 10 agosto accompagnato da due agenti di Scotland Yard in borghese che hanno arrestato i due hackers.

“Il caso di Bloomberg – ha fatto sapere un portavoce della polizia federale americana – deve servire da esempio per tutte quelle societa’ informatiche che, bersaglio degli hackers, non denunciano le estorsioni”.