BLOCCO NYSE: RIPERCUSSIONI SUI MERCATI

8 Giugno 2001, di Redazione Wall Street Italia

La sospensione, venerdi’ mattina, delle contrattazioni al New York Stock Exchange a causa di problemi tecnici – la prima volta dal 26 ottobre 1998 – ha avuto ripercussioni sull’intero mercato finaziario americano.

L’American Stock Exchange ha sospeso le contrattazioni dei fondi che seguono panieri azionari in quanto tali fondi comprendono societa’ quotate al Nyse. “Senza i prezzi del New York Stock Exchange non si puo’ calcolare il valore dei fondi”, ha spiegato Robert Rendine, portavoce dell’AMEX.

Anche il Chicago Stock Exchange ha sospeso gli scambi dei titoli Nyse.

La sospensione delle contrattazioni ha anche messo a soqquadro le contrattazioni dei future sulle azioni scambiate al Nyse.

Al Chicago Mercantile Exchange i contratti S&P relativi ai future dell’S&P 500 e dell’indice MidCap sono stati sospesi e al Chicago Board of Trade sono stati interrotti i futures sull’indice Dow Jones Industrial Average.

Il Chicago Board Option Exchange ha poi teminato le contrattazioni di tutte le opzioni sul DJIA.

Tutte le borse hanno programmato di riprendere gli scambi dopo la riapertura del New York Stock Exchange.

SULL’ARGOMENTO VEDI ANCHE:


BLOCCO NYSE: ALLE RADICI DEL PROBLEMA
BLOCCO NYSE: I PRECEDENTI