Bitcoin: valuta accettata per trading ad alta frequenza

7 Febbraio 2014, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Il Bitcoin, nelle ultime due settimane, è stato più stabile nell’ambito delle transazioni ad alta frequenza nei mercati azionari Usa, in seguito alla decisione del gruppo HFT Perseus Telecom di accettare il Bitcoin per i suoi servizi.

Come riporta il Financial Times, questa mossa evidenzia un crescente interesse nel Bitcoin da parte dei trader ad alta frequenza.

Infatti, gli operatori di scambi commerciali ad alta frequenza utilizzano algoritmi complessi e computer superveloci per effettuare questo tipo di transazioni ed è proprio per questo che il Bitcoin ha suscitato il loro interesse: da un lato per via della sua natura elettronica, dall’altro poiché vista la sua alta volatilità giornaliera, offre potenziali ritorni redditizi.

Questo ovviamente indica una crescente accettazione delle monete digitali veloci emergenti. Jock Mr Percy, CEO di HTF, ritiene quindi che l’estensione delle transazioni ad alta frequenza alle valute virtuali cambierebbe la natura del mercato del Bitcoin nel corso del tempo.