BIPOP CARIRE: PER GLI ANALISTI E’ HOLD

15 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Bipop Carire ha presentato stamane i risultati trimestrali che gli operatori hanno valutato in linea o anche superiori alle attese, dopo giorni di ripetuti rumor di possibili profit warning.

L’istituto bresciano ha chiuso il primo trimestre dell’anno con un utile netto consolidato in calo del 62,8% a €44,7 milioni. Per la prima volta la relazione comprende il consolidamento integrale di Entrium.

“Per noi i dati di Bipop sono migliori delle attese – commenta a WallStreetItalia Antonio Federico, responsabile della sala operativa di Dresdner Kleinwort Albertini – con un utile superiori di circa il 10% rispetto ai €40 milioni che ci aspettavamo”.

Utili di poco superiori, “ma sostanzialmente in linea” anche per Laura Spotorno, analista di Caboto: “Gli utili – commenta a WallStreetItalia – sono in linea con le nostre attese. Sono più bassi i ricavi per cui aspettiamo di conoscere piu’ particolari per dare un giudizio completo. Buono, invece, il controllo dei costi che si sono mantenuti bassi”.

In attesa della conference call di questa sera (ore 17:00) con la società, Albertini e Caboto ribadiscono i giudizi espressi in precedenza. Per la prima il rating sul titolo è Hold (mantenere) con target sul prezzo a €5,20, mentre per il lungo periodo è Overweight (sovrapesare) con target a €5,65. Per Caboto il giudizio al momento resta Hold.

Piazza Affari sta premiando il titolo che sale del 3,26% a €5,26. Buoni i volumi con oltre 10,2 milioni di azioni scambiate.