BILL GATES LIMITA IL WEB ALLA FIGLIA DI 10 ANNI

21 Febbraio 2007, di Redazione Wall Street Italia

La figlia di Bill Gates avrà un accesso ‘razionato’ a internet. Potrà sembrare strano, ma il padre del sistema operativo più diffuso al mondo – Microsoft Windows gira sul 90% dei computer del pianeta – ha deciso di limitare il tempo che sua figlia potrà trascorrere online.

Il fondatore di Microsoft – scrive l’agenzia Reuters – avrebbe stabilito insieme alla moglie Melinda che la loro figlia maggiore, Jennifer Katarine, di 10 anni, dovrà rispettare regole precise per l’accesso a internet. La bambina potrà passare 45 minuti al giorno davanti allo schermo, a parte il tempo necessario per svolgere i compiti. Un’aggiunta di solo un quarto d’ora le sarà concessa nel fine settimana, quando Katarine potrà trascorrere fino a un’ora giocando on-line, o comunque davanti allo schermo.

Tra l’altro Vista, il nuovo sistema operativo di casa Microsoft, consente ai genitori di controllare i siti visitati dai ragazzi e registra portali e chat usate. E proprio parlando delle capacità di Vista in un conferenza stampa a Ottawa, Gates ha raccontato della vicenda della figlia.

APPENA 299 TITOLI QUOTATI SU BORSA ITALIANA, BEN 5.964 TITOLI QUOTATI SU NASDAQ E NYSE. CHE ASPETTI? E QUI SU WALL STREET ITALIA TROVI LE QUOTAZIONI IN TEMPO REALE E IL BOOK A 15 LIVELLI DI TUTTE LE AZIONI AMERICANE! CLICCA SU >>>[TOTALVIEW]<<< ALL'INTERNO DI INSIDER

Il fondatore di Microsoft ha detto che fino a questo momento sua figlia non era un’appassionata di internet e giochi al computer, fino a quando non ha sviluppato una vera passione a scuola, dove “ha scoperto una gran quantità di giochi, tra i quali Viva Pinata. Un gioco nel quale si devono curare piante e giardini”. La limitazione (dell’accesso al web) è arrivata infatti quando la piccola ha cominciato a passare due o tre ore di fila incollata al gioco.

Pare inoltre che sull’episodio sia intervenuto anche il più piccolo di casa Gates, Rory John, di sette anni, che a un certo punto avrebbe chiesto: “Queste limitazioni andranno avanti per tutta la vita?”. Il padre non si è scomposto e ha replicato: “No, quando te ne andrai di casa potrai decidere da te”.

A proposito di Vista, Bill Gates ha smentito le dichiarazioni del numero 2 di Microsoft, Steve Ballmer, che nei giorni scorsi aveva ridimensionato gli entusiasmi a proposito dei dati di vendita del nuovo software. Un’uscita, quella di Ballmer, che aveva condizionato negativamente gli indici di borsa, facendo scendere la quotazione di circa 2 punti percentuali. Gates invece ha usato toni entusiasti a proposito dell’andamento del nuovo prodotto sul mercato.

Copyright © La Repubblica per Wall Street Italia, Inc. Riproduzione vietata. All rights reserved