Biancamano, aggiudicazione appalti CSEA e ULLS 20 di Verona

9 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Il Gruppo Biancamano, leader in Italia nel settore del waste management, attraverso la sua controllata Aimeri Ambiente, è risultato aggiudicatario di due appalti. Il Primo appalto, indetto dall’azienda ULSS 20 di Verona, concerne il Servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti sanitari prodotti presso le strutture ospedaliere ed extraospedaliere della Provincia di Verona, ed è stato aggiudicato ad Aimeri Ambiente in qualità di mandataria di un A.T.I. L’appalto prevede una durata di 3 anni per un valore complessivo di circa €7,6 mln di cui circa €3,9 mln di competenza di Aimeri Ambiente. L’inizio del servizio è previsto per il mese di maggio 2010. Il secondo appalto consiste nella riaggiudicazione della gara relativa alla gestione dei servizi di igiene urbana indetta dal Consorzio Servizi Ecologia ed Ambiente “C.S.E.A.” di Saluzzo (CN). Il nuovo contratto prevede un corrispettivo complessivo di circa € 58 mln per una durata di 7 anni e registra, rispetto al contratto precedente, un incremento sia della durata che del canone annuo dovuto ad un ampliamento dei servizi prestati, con l’introduzione della raccolta “porta a porta” sul territorio del Consorzio (54 Comuni per un totale di 160.000 abitanti). Il contratto in scadenza aveva infatti una durata di 2,5 anni per un corrispettivo complessivo di € 15,1 mln. “Queste aggiudicazioni – afferma Giovanni Battista Pizzimbone Presidente e Amministratore Delegato di Biancamano – confermano entrambe la qualità della nostra capacità progettuale. Con lo C.S.E.A. lavoriamo da più di 10 anni ed esserci nuovamente aggiudicati questo appalto ci rende particolarmente soddisfatti perchè dimostra la nostra capacità di fidelizzare i clienti. Il discorso è diverso, ma uguale è la soddisfazione, per la gara vinta nella provincia di Verona perchè ci permette di valorizzare ulteriormente l’acquisizione dell’Azienda di Manutencoop Servizi Ambientali che ci ha consentito l’ingresso nel settore dei Rifiuti Ospedalieri nel quale essa operava da anni”.