BERNANKE: UN’AUTORITA’ CONTRO I RISCHI DEL SISTEMA FINANZIARIO

1 Ottobre 2009, di Redazione Wall Street Italia

Il monitoraggio dei rischi sul sistema finanziario Usa dovrebbe essere affidato a un consiglio composto da tutte le autorita’ statunitensi. Lo ha detto – secondo il testo consegnato – il presidente della Fed Ben Bernanke, in un’audizione presso la commissione servizi finanziari della Camera. Il controllo dei rischi – ha aggiunto – dovrebbe essere uno sforzo collettivo, di gruppo.

La tutela dei consumatori all’interno dell’industria dei servizi finanziari e’ di ”vitale importanza”, ha osservato il presidente della Fed Bernanke in un’audizione presso la commissione servizi finanziari della Camera. ”E’ di vitale importanza che i consumatori siano protetti dalle pratiche ingiuste e ingannevoli”,ha spiegato, senza entrare nel merito della proposta di riforma avanzata dall’amministrazione Obama che prevede la creazione di un’agenzia indipendente per la tutela dei consumatori.

Ipotesi gia’ criticata da Bernanke. E si e’ detto convinto che non c’e’ alcun rischio immediato per il dollaro, rispondendo a una domanda sulle recenti dichiarazioni del presidente della Banca Mondiale Zoellick, secondo il quale gli Usa non devono dare per scontata la posizione dominante del dollaro come valuta di riserva.