BERNANKE: LA RECESSIONE DURERA’ FINO AL 2010

16 Marzo 2009, di Redazione Wall Street Italia

Il chairman della Federal Reserve Ben Bernanke in una rara intervista (non ne da’ mai) al programma TV della CBS “60 Minutes”, domenica sera, ha detto che la recessione negli Stati Uniti durera’ tutto l’anno e non si attenuera’ prima del 2010. Il maggior rischio per l’economia e’ che la volonta’ politica a Washington, che sarebbe necessaria per “riaggiustare” un sistema finanziario in frantumi, potrebbe anche venire meno.

“Questo declino economico comincera’ a moderarsi e cominceremo a vedere un livellamento” ha detto Bernanke, pressato durante l’intervista di “60 Minutes” dal giornalista Scott Pelley che gli chiedeva se la recessione sarebbe finita entro quest’anno. Il chairman della Federal Reserve ha anche messo in guardia sul fatto che il tasso di disoccupazione negli Stati Uniti, oggi all’8.1%, continuera’ a salire.

Mercati durissimi. Ma qualcuno guadagna sempre. Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul
link INSIDER

Secondo Bernanke gli sforzi congiunti del governo e della Banca Centrale Usa molto probabilmente sono riusciti ad evitare una Grande Depressione simile a quella degli anni Trenta. Il capo della Federal Reserve ha anche detto che le maggiori banche degli Stati Uniti sono “solvibili” e che non si aspetta che nessuna di esse fallisca.