BERNANKE E PAULSON SALVANO FANNIE E FREDDIE

14 Luglio 2008, di Redazione Wall Street Italia

Il Tesoro Usa e la Federal Reserve hanno annunciato, nella notte fra domenica e lunedì, misure straordinarie per sostenere i due giganti dei mutui Fannie Mae e Freddie Mac e scongiurare così una potenziale catastrofe nei mercati finanziari. Il dollaro e i futures azionari si sono rafforzati sulla scia di questo potente messaggio giunto dalle istituzioni Usa, che pure ha sollevato delle critiche per il possibile peso che il salvataggio potrebbe avere sulle tasche dei contribuenti
(leggere anche: MUTUI: FANNIE E FREDDIE VOLANO IN BORSA DOPO TESORO USA)


Svelando i provvedimenti di emergenza pensati per calmare mercati lacerati dalla lunga crisi immobiliare in corso negli Usa, la Fed ha spiegato che Fannie e Freddie, che garantiscono circa la metà dei mutui immobiliari americani, potranno avere accesso alla sua cassa di emergenza. Il Tesoro, separatamente, ha detto che sosterrà temporaneamente la sua linea di credito ai due istituti finanziari, anche acquistando quote di capitale se necessario, una mossa mai compiuta finora.

Mercato ricco di insidie ma anche di opportunita’. E con news gratis, non vai da nessuna parte. Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Entrambe le società, che sono ad azionariato privato ma anche sponsorizzate dal governo, hanno sottolineato di essere sufficientemente capitalizzate, ma hanno accolto con favore gli interventi di Fed e Tesoro convinte che contribuiranno a ripristinare fiducia tra gli investitori. Le istituzioni sono impegnate nel disperato tentativo di calmare i nervi del mercato in vista di una cruciale emissione di debito da parte di Freddie Mac, in calendario oggi, e dopo il fallimento dell’istituto specializzato in mutui IndyMac Bancorp (leggere: MUTUI: USA, SCENE PANICO DOPO FALLIMENTO BANCA INDYMAC).