BERLUSCONI: NEI COMUNI SARA’ UN VOTO POLITICO

20 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Roma, 20 mar – “E’ mia intenzione politicizzare al massimo la campagna amministrativa. Per far sì che il 57 per cento attribuito al centro-destra dai sondaggi conti anche nelle elezioni dei sindaci e dei presidenti di Provincia”: così il leader dell’opposizione Silvio Berlusconi annuncia al quotidiano La Stampa la sua “discesa in campo” per le prossime amministrative, il cui primo turno è in calendario il 27 e 28 maggio. “Tenterò di convincere i cittadini a esprimere un voto in sintonia con quanto pensano della politica nazionale” dice Berlusconi, che aggiunge: “in certe città abbiamo dovuto accettare candidati frutto della volontà di altri partiti. Si ha sempre a che fare con gli egoismi dei partiti. Invece di scegliere il migliore candidato possibile, qualche volta antepongono il loro interesse e mandano avanti il nome sbagliato”. Proprio in riferimento all’equilibrio interno al centro-destra, il leader racconta di aver dovuto utilizzare del “tatticismo” per tenere insieme la coalizione “alla quale i personalismi di qualche alleato stanno facendo danni enormi”.