BERLUSCONI: L’ITALIA USCIRA’ BENE DALLA CRISI

19 Febbraio 2009, di Redazione Wall Street Italia

‘Si stanno discutendo i contenuti ma non ci sono interventi condivisi che appaiano efficaci’. Cosi’ Berlusconi sulla crisi. Il fatto che ‘dovranno esserci e’ auspicio di tutti – prosegue – ma bisogna agire in modo coordinato, avere nuove regole nella finanza, norme di trasparenza e onesta’. Questo, anche se il premier e’ convinto che ‘l’Italia se la sta cavando meglio di altri’ anche se va evitato di cadere nel protezionismo’.

Il premier ha parlato prima di incontrare il premier inglese Gordon Brown. L’ Italia a suo giudizio uscira’ meglio dalla crisi perche’ ‘dotata di un governo ottimista e fiducioso’ e di un popolo ‘risparmiatore e un sistema bancario solido’. Il paese gia’ soffre la crisi ‘meno di altri: se pensate cosa succede ad un americano che, se perde il lavoro, non ha cassa integrazione e un conto in banca mentre la gran parte degli italiani si’, magari con pochi soldi’. Poi, ancora, ‘abbiamo un’assistenza sanitaria completa e loro no’.

Prima di vedere Gordon Brown, presidente di turno del G20 impegnato in un giro tra capi di governo in vista del summit del 2 aprile dove verra’ anche Barack Obama, si e recato in visita dal Papa. Soddisfatto della liberazione delle due suore in Somalia (‘Stanno bene, ho seguito dall’inizio’), sul Pd dice ‘e’ un’abitudine, in 15 anni mi sono confrontato con 7 leader diversi’. Poi ha dato garanzia che domani sara’ varato il decreto sicurezza.