Berlusconi: dal 1994 guadagna 400 mila euro al giorno

26 Ottobre 2012, di Redazione Wall Street Italia
Il contenuto di questo articolo, pubblicato da La Repubblica – che ringraziamo – esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

Roma – Quattrocentomila euro. Al giorno. Tanto avrebbe guadagnato Silvio Berlusconi dal 1994 a oggi. E’ quello che sostiene il quotidiano La Repubblica, che ha fatto i “conti in tasca” al tre volte primo ministro in un articolo a firma Ettore Livini:

Risultato: dal 1994, le otto holding superstiti hanno girato all’ex presidente del Consiglio (e ai cinque figli) 1,5 miliardi di dividendi per le loro spese personali. E al netto di questa pioggia di denaro, sono rimasti in cassa come argent de poche, pronti per essere distribuiti ai soci in ogni momento, ben 1,4 miliardi di liquidità a fronte di debiti scesi a 818mila euro.

Totale: oltre 2,9 miliardi in portafoglio. Quanto basta per far felici tutti nella complessa, e ancora irrisolta, questione dell’eredità di Arcore. Proprio Mediaset, però, ci ha insegnato negli anni ’90 una lezione importante: anche i ricchi piangono”.

E ancora:

Ok, sui conti in banca di famiglia ci sono tre miliardi. E nessuno, ovviamente, piange davvero. Il saldo tuttavia avrebbe potuto essere ben più pingue se il Cavaliere avesse venduto Mediaset nel 1998 a Rupert Murdoch. Il tycoon australiano aveva messo sul piatto allora 12mila miliardi di lire, 6 miliardi di euro.

Ma l’orgoglio di Arcore ha avuto il sopravvento. Marina e Piersilvio hanno convinto papà a respingere l’offerta dello “Squalo”. E non se n’è fatto niente“.

Copyright © La Repubblica. All rights reserved