BERLUSCA: VENERDI’ IL PIANO CASA IN CONSIGLIO DEI MINISTRI

15 Marzo 2009, di Redazione Wall Street Italia

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

(WSI) – Sul piano casa “ho il provvedimento ormai pronto, ne parlero’ con il capo dello Stato martedi’ o mercoledi’ e venerdi’ pensiamo di portarlo in Consiglio dei Ministri”. Lo afferma il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, a margine del forum di Confcommercio a Cernobbio.

Tra un mese il ministero del Turismo

“Faremo presto il ministero del Turismo”. A dirlo e’ il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi nel suo intervento al forum di Confcommercio a Cernobbio. All’annuncio accolto da un applauso della platea, Berlusconi ha aggiunto: “credo lo faremo nel giro di un mese”.

Qualcuno guadagna sempre anche con mercati durissimi come gli attuali. Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul
link INSIDER

“Tu conosci – ha detto Berlusconi rivolgendosi al presidente di Confcommercio Carlo Sangalli – che ira di Dio e’ la signora Brambilla (attuale sottosegretario al ministero del Turismo ndr) che e’ una che non molla l’osso”. Infine Berlusconi ha aggiunto citando un rapporto delle Nazioni Unite che proprio il settore del turismo assieme a quello della sanita’ saranno quelli che cresceranno di piu’ nei prossimi anni.

Già ora votano solo i capigruppo

Silvio Berlusconi torna a parlare della decretazione d’urgenza e sulla necessita’ di far votare solo i capigruppo. Lo fa davanti la platea della Confcommercio riunita a Cernobbio per la giornata conclusiva del Forum dell’associazione.

‘Quando ci sono 300 emendamenti – ha detto il premier – non e’ possibile che tutti li conoscano’. Per questo, secondo Berlusconi sarebe piu’ logico far votare solo i capogruppo. ‘Non dico di ricorrere sempre a questo – ha aggiunto – ma dico, intanto votiamo nelle Commissioni e poi si porti alla Camera per il voto finale’.

Quanto alla decretazione d’urgenza, il premier ha ribadito che e’ necessaria soprattutto in questo periodo di crisi. ‘Se vogliamo mettere in moto l’economia non possiamo affidarci ai disegni di legge’.

Contro l’evasione faremo tutto il possibile

L’evasione fiscale e’ “un male di cui abbiamo il record in Europa”. Lo sottolinea il presidente del consiglio, Silvio Berlusconi, lasciando il Forum di Cernobbio. “Faremo tutto quello che possiamo perche’ diminuisca – ha aggiunto – perche’ da imprenditore ritengo che sia una concorrenza sleale come il lavoro nero”. Commentando la proposta di Confcommercio di aumentare l’aliquota Irpef per la fascia di reddito piu’ alta il premier ha detto che un intervento del genere “non farebbe altro che aumentare l’evasione fiscale”. Mentre “e’ sicuro” che bisogna diminuirle ai redditi piu’ bassi”.

Più tasse per redditi alti? Aumenterebbe l’evasione fiscale

Il presidente del Consiglio boccia senza appello la proposta avanzata dalla Confcommercio di aumentare di un punto percentuale l’aliquota Irpef per i redditi piu’ alti. “Questo non farebbe altro che andare nella direzione dell’aumento dell’evasione fiscale”, ha spiegato il premier a margine del Forum di Confcommercio che si e’ concluso a Cernobbio. “Credo – ha aggiunto Berlusconi – che, ad un esame approfondito, anche il presidente Sangalli non possa che essere d’accordo con me”. Si’, invece, alla riduzione fiscale per i redditi piu’ bassi: “Questo e’ sicuro”.

Copyright © Rainews24. All rights reserved