BEN BERNANKE CONFERMA IL TAGLIO DEI TASSI

30 Novembre 2007, di Redazione Wall Street Italia

La Federal Reserve conferma le ipotesi di un taglio dei tassi: Bernanke ha sottolineato lo scenario incerto. La Fed prevede ‘venti contrari’ sul fronte dei consumi, che contribuiscono per i due terzi alla crescita dell’economia Usa. Positiva la reazione delle Borse asiatiche, che hanno chiuso in progresso, con l’eccezione di Shanghai (-2,63%). Le previsioni, ha spiegato Bernanke, sono state ”colpite dalla rinnovata turbolenza sui mercati finanziari”.

Mercato super-volatile. E con news gratis, certamente non guadagni. Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Le previsioni, ha spiegato Bernanke, sono state “colpite in modo importante nel mese scorso dalla rinnovata turbolenza sui mercati finanziari, che ha in parte cancellato il miglioramento di settembre e ottobre”. Ma non solo: “La combinazione dell’aumento dei prezzi del gas – ha detto Bernanke – della debolezza del mercato immobiliare, della stretta delle condizioni creditizie e il calo delle Borse indicano la probabile creazione di venti contrari per i consumatori nei mesi a venire”. Inizialmente, il presidente della Fed aveva deciso di pronunciare solo alcune considerazioni preliminari per poi concentrarsi sull’economia della regione di Charlotte: a inizio settimana, invece, ha cambiato programma, aggiungendo al discorso le considerazioni sull’economia nazionale che i mercati hanno salutato come un cambio di rotta sul fronte tassi.