BEAR STEARNS: STRATEGIE DOPO TAGLIO AI TASSI

31 Gennaio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Il taglio dei tassi operato a sorpresa dalla Federal Reserve il 3 gennaio e’ stato, secondo gli economisti di Bear Stearns, soltanto il primo di una serie.

In previsione di queste riduzioni Bear Stearns ha identificato le principali societa’ nei settori che storicamente hanno reagito positivamente all’allentamento della politica monetaria.

Elizabeth Mackay, capo della strategia d’investimento dell’istituzione finanziaria, identifica tra i gruppi in aumento nei 6-12 mesi successivi i tagli dei tassi d’interesse:

i titoli ciclici, il comparto industriale, quello dei consumi e il finanziario,

ma include anche una selezione di titoli tecnologici di alta qualita’ che potrebbero dare buone opportunita’ di scambio in un eventuale rally ispirato dalla Fed.

Nel settore industriale:

Danaher (DHR – Nyse),
USFreightways (USFC – Nasdaq),
W.W. Grainger (GWW – Nyse).

Tra le societa’ di beni di consumo:

Bed, Bath, & Beyond (BBBY – Nasdaq),
Federated Department Stores (FD – Nyse),
Gap, Inc. (GPS – Nyse),
Home Depot (HD – Nyse),
Jones Apparel Group (JNY – Nyse),
Wal-Mart Stores (WMT – Nyse),

Tra i servizi finaziari:

AMB Property Corp. (AMB – Nyse),
American International Group (AIG – Nyse),
Chubb (CB – Nyse)
Fannie Mae (FNM – Nyse),
Freddie Mac (FRE – Nyse),
Legg Mason (LM – Nyse),
Lehman Brothers Holdings (LEH – Nyse),
Lincoln National (LNC – Nyse),
Providian Financial (PVN – Nyse),
St. Paul Companies (SPC – Nyse),
Westamerica Bancorporation (WABC – Nasdaq).

Tra i media:

Charter Communications (CHTR – Nasdaq),
Clear Channel Communications (CCU – Nyse),
The McGraw-Hill Companies (MHP – Nyse),
USA Networks (USAI – Nasdaq),
Viacom (VIA – Nyse).

Tra i titoli high-tech:

Applied Materials (AMAT – Nasdaq),
EMC Corp. (EMC – Nyse),
First Data (FDC – Nyse),
Flextronics International (FLEX – Nasdaq),
KLA-Tencor (KLAL – Nasdaq),
Manpower (MAN – Nyse),
Oracle (ORCL – Nasdaq),
Solectron (SLR – Nyse),
Texas Instruments (TXN – Nyse).

SULL’ARGOMENTO VEDI ANCHE:


Tassi: speciale Wall Street Italia