BCE: TASSI INVARIATI NELLA ZONA EURO

30 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

La Banca centrale europea (Bce) ha lasciato invariati i tassi di interesse della zona euro al 3,50%.

La decisione era scontata, sebbene fossero circolate voci e aspettative nelle ultime ore che scommettevano su un nuovo rialzo.

L’euro guadagna qualcosa sul dollaro ma rimane debole, e subito dopo la decisione del board dei banchieri europei si è portato a 0,956 contro il dollaro. Un euro vale 1936,27 lire.

Da segnalare la crescita dell’obbligazionario, anche in concomitanza con il forte calo sul mercato azionario.