BCE: IN EUROPA TASSI IN CALO ALL’1.0%

3 Maggio 2009, di Redazione Wall Street Italia

I tassi di Eurolandia viaggiano verso l’1% e al direttivo del 7 maggio i banchieri dell’Eurotower, metteranno a punto il pacchetto anticrisi. Le aspettative degli economisti dei principali centri studi sono quasi unanimi nel ritenere che giovedi’ prossimo da Francoforte, arrivera’ un nuovo taglio del tasso principale di rifinanziamento Bce all’1%.

Gli stessi economisti, in media, si aspettano che i tassi resteranno all’1% fino alla seconda meta’ del 2010, quando dovrebbe riaffacciarsi la ripresa. Molto dipendera’ dal braccio di ferro in atto nel consiglio direttivo presieduto da Jean-Claude Trichet, dove la Germania, rappresentata da Axel Weber, continua a considerare l’1% una soglia minima invalicabile. Altri membri, come il cipriota Athanasios Orphanides e l’olandese Nout Wellink, sostengono invece che si debba discutere l’ipotesi di scendere sotto l’1%.

Non ne puoi piu’ della Borsa? Sbagliato, perche’ qualcuno guadagna sempre. Prova ad abbonarti a INSIDER: costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul link INSIDER

Il compromesso che probabilmente verra’ raggiunto la prossima settimana l’ha anticipato John Hurley, anch’egli membro del consiglio direttivo: sara’ un taglio ‘misurato’. Trichet, come per avvertire che i tassi si stanno approssimando al minimo, ha detto nei giorni scorsi che e’ ‘troppo semplicistico’ misurare l’efficacia della politica monetaria di una banca centrale da quanto questa riesce ad abbassare i tassi.