Barroso sfida la Merkel e insiste su opzione eurobond

21 Settembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Le autorità europee non dovrebbero escludere l’opzione che riguarda l’emissione degli eurobond. E’ quanto ha dichiara in un’intervista a Bloomberg il presidente della Commissione europea, Jose Barroso. Certo, le sfide rimangono, e portano soprattutto il nome della Germania (e anche di Francia).

Ma per Barroso, “la commissione ritiene che dovremmo valutare anche questa opzione”. E con questo, “non dico che vada fatta subito. E’ un’opportunità che deve essere discussa e che non dobbiamo escludere”. Per questo motivo la Commissione europea presenterà le opzioni sugli eurobond “molto presto”; d’altronde, secondo quanto afferma anche Bloomberg, i precedenti interventi volti a salvare i vari governi in difficoltà e il contributo della stessa Bce non sono riusciti a smorzare le preoccupazioni sui titoli di debito sovrani europei.

Detto questo, per Barroso, “gli eurobond non sono una panacea”. Sia la Germania che la Francia, a tal proposito, sono contrari agli eurobond, in quanto ritengono che la loro esistenza potrebbe mettere a repentaglio il loro rating sul debito ad “AAA”. Ma il presidente della Commissione europea insiste: “Abbiamo una unione monetaria, ma non abbiamo ancora gli strumenti per dare vita a una unione economico-fiscale completa. Ci vuole tempo”.