Barroso: “L’Europa non entrerà in recessione, anzi crescerà”

5 Settembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

Canberra – L’Europa continuerà a crescere, non c’è alcun pericolo recessione, mentre riguardo alla Grecia, è ancora troppo presto per dire se gli sforzi del governo per migliorare le finanze avranno l’effetto desiderato. A dirlo è il presidente della Commissione europea, Josè Manuel Barroso.

“Non crediamo che l’Europa entrerà in recessione”, ha detto dall’Australia Barroso, in visita per il Pacific Islands Forum. “Le ultime stime della Commissione europea mostrano che ci sarà crescita, modesta si, ma crescita in tutta l’Unione”.

La scorsa settimana la società di rating Standard & Poor’s aveva detto che un rallentamento della crescita economica nel secondo trimestre aveva aumentato il rischio di una recessione in Europa, ma che la regione sarebbe probabilmente riuscita a farcela e a schivare il rischio di una recessione a W.

E riguardo alla Grecia: “È ancora prematuro poter dire se gli sforzi del governo riusciranno a ridurre il debito”, aggiungendo comunque per rassicurare i mercati che “l’Unione europea e l’euro sono forti. Stiamo facendo il possibile per contrastare i problemi in bilancio, rafforzare la governance dell’eurozona e introdurre regolamenti per migliorare la competitività”.