Bangkok, resa di alcuni leader anti-governativi

19 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Alcuni leader dei dimostranti anti-governativi si sarebbero arresi all’esercito, per fermare l’onda di violenza che in questi giorni ha provocato numerose vittime nella capitale della Thailandia. Secondo indiscrezioni tra le cinque persone che hanno perso la vita oggi negli scontri a Bangkok tra “camicie rosse” ed esercito governativo, ci sarebbe anche un giornalista italiano.