Banco Popolare in cima al Ftse Mib grazie dopo conti

30 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Inizio di ottava da protagonista per il Banco Popolare, al momento miglior titolo del Ftse Mib con un guadagno del 3,12% a 4,55% in scia ai diffusi venerdì e ritenuti positivi dal mercato. Il primo semestre si è chiuso per l’istituto guidato da Pier Francesco Saviotti con un utile netto di 437 mln di euro, in deciso aumento rispetto ai 204,1 mln dell’analogo periodo dello scorso anno per effetto di crediti su imposte anticipate riferite a Banca Italease. Al netto di Italease il risultato è invece pari a 209 mln di euro. Il margine di interesse scende del 7,6% a 945 milioni, i proventi operativi dello 0,4% a 1,906 mld, mentre le commissioni, pari a 647 mln di euro, migliorano del 9,6%. Al netto di Banca Italease, invece, la raccolta diretta è migliorata del 7,9%, quella indiretta dello 0,5%, mentre gli impieghi sono cresciuti del 6,2%. Gli analisti della UBS hanno tagliato l’eps della compagnia a 4,8 euro da 4,6 euro.