BANCHE: ‘PROFIT WARNING’ PER CHASE E JP MORGAN

14 Dicembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Chase Manhattan Corp. (CMB) e J.P. Morgan & Co. (JPM) hanno annunciato questa mattina che gli utili relativi al quarto trimestre saranno inferiori a quanto previsto dagli analisti a causa del deterioramento del mercato dei capitali e degli alti costi.

Il ‘profit warning’ delle due banche, diffuso un giorno dopo l’ammissione di Charles Schwab Corp. (SCH) sulla possibilita’ di mancare gli obiettivi di bilancio, potrebbe nascondere un generale malessere del settore. Gli analisti attendono adesso la pubblicazione degli utili di Morgan Stanley Dean Witter & Co. (MWD) e Goldman Sachs Group Inc. (GS) attesi per la prossima settimana.

Le due societa’, il cui matrimonio era stato annunciato nel settembre scorso, hanno inoltre annunciato una riduzione della forza lavoro di circa 5.000 unita’. I licenziamenti – dicono i vertici delle due banche – sono il risultato dell’operazione di fusione che, non appena conclusa, si dovrebbe tradurre in un onere straordinario di circa $1,2 miliardi; altri costi relativi alla transazione verranno diluiti nei prossimi due anni.

Nelle contrattazioni elettroniche che precedono l’apertura di borsa a New York, il titolo Chase perde l’8,6% a quota $46,63 mentre J.P. Morgan segna una cessione dell’8,1% a quota $151.