Banche paralizzate dalla crisi. Interbancario congelato

6 Ottobre 2011, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Interbancario sempre piu’ in stallo. Tra ieri e oggi le banche hanno ‘parcheggiato’ presso la Banca Centrale Europea ben 221,3 miliardi di euro overnight. Si tratta del nuovo record del 2011. Il livello dei depositi alla BCE e’ un indicatore della fiducia che nutrono le banche nella rispettiva solidita’.

Piu’ e’ alto e meno gli istituti bancari si fidano a prestarsi denaro tra di loro, nonostante i tassi sull’interbancario restino piu’ alti di quelli pagati dalla BCE sui depositi. Siamo comunque ancora lontani dal massimo storico registrato nel giugno del 2010, un mese dopo lo scoppio della crisi greca. Allora le banche arrivarono a lasciare nel porto sicuro della BCE ben 350 miliardi di euro overnight.

Il congelamento del mercato interbancario, dunque, prosegue, nonostante le rassicurazioni delle autorità europee, che si dicono pronte a intervenire sulla crisi con un piano coordinato, e le ultime dichiarazioni della cancelliera tedesca Angela Merkel, che ha detto che la Germania è pronta alla ricapitalizzazione delle banche, e che ha affermato contestualmente che il trattato dell’Ue può essere modificato.