Banche, Morelli (Intesa) “crediti deteriorati frutto di scelte passate”

19 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – La crescita dei crediti deteriorati delle banche trova fondamento nei prestiti effettuati dalle banche nel periodo 2000-2007. E’ quanto sottolineato da dal direttore generale vicario e responsabile dell’area retail di Intesa Sanpaolo, Marco Morelli, a margine di un Convegno. Morelli – commentando i risultati emersi da una ricerca di Mediobanca pubblicata ieri – ha sottolineato che i crediti si deteriorano in media dopo tre anni e che, quindi, la crescita delle sofferenze ha a che fare con le scelte effettuate in precedenza ed il generale rallentamento dell’attività economica. Quanto a Intesa Sanpaolo, Morelli ha ammesso che facendo finanza si fanno più utili, come confermato dai competitors europei, ma ha anche sottolineato che il modo di fare banca dell’Istituto è allineato alle esigenze di credito del Paese.