BANCHE: IN ITALIA SVALUTAZIONI CERTE FINO A 20 MILIARDI DI EURO

8 Ottobre 2009, di Redazione Wall Street Italia

Le banche italiane hanno raggiunto un livello di sofferenze ‘al limite del sopportabile’, sostiene il presidente dell’Abi, Corrado Faissola. Nell’audizione sulla Finanziaria, Faissola ha ricordato che ‘ad agosto 2009, le sofferenze lorde sono risultate pari a 51,8 miliardi di euro, 1,2 in piu’ rispetto a luglio 2009 e 8,6 miliardi in piu’ rispetto ad agosto 2008. E alla crescita delle sofferenze si va associando un incremento delle perdite: 8,5 mld nel primo semestre 2009′. Se puo’ interessarti, in borsa si puo’ guadagnare accedendo alla sezione INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa solo 76 centesimi al giorno, provalo ora!

“I prestiti inesigibili nei bilanci delle banche italiane sono ormai a livelli intollerabili e le svalutazioni potrebbero raggiungere il livello complessivo di 20 miliardi di euro (29.52 miliardi di dollari) per l’intero 2009”, ha spiegato Faissola. Piu’ in dettaglio, “nella prima meta’ dell’anno ci sono state svalutazioni per 9 miliardi di euro, una cifra che se estrapolata per l’intero anno corrisponderebbe a 18-20 miliardi”, ha speigato il presidente dell’Abi.

Leggere anche:
BANCHE: GOLDMAN SACHS E MORGAN CHASE GUADAGNANO COME E PIU’ DI PRIMA