BANCHE: IL CREDIT SUISSE DIMEZZA GLI UTILI

24 Luglio 2008, di Redazione Wall Street Italia

Credit Suisse chiude il secondo trimestre 2008 con un utile netto di 1,215 miliardi di franchi svizzeri, più che dimezzato rispetto ai 3,189 miliardi nello stesso periodo del 2007 e svaluta ancora, anche se marginalmente, le attività di investment banking. I ricavi netti di base sono stati pari a 7,83 miliardi. In crescita del 159% rispetto al primo trimestre dell’esercizio 2008 ma in calo del 33% rispetto al secondo trimestre 2007.

L’istituto svizzero ha ridotto la sua posizione di rischio: l’esposizione a posizioni di leveraged finance è diminuita del 31% e quella ai mutui ipotecari commerciali del 22% rispetto alla fine del primo trimestre. Ci sono state ulteriori svalutazioni per 22 milioni di franchi svizzeri anche se la banca in una nota le definisce “marginali”.