BANCHE: ALCUNI BIG DI WALL STREET TAGLIANO BONUS

24 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Lehman Brothers Holdings, TD Securities e UBS Warburg intendono tagliare i bonus di fine anno, il che risultera’ in un calo di $4 miliardi dei compensi straordinari che ricoprono intorno ai 3/4 della paga dei dirigenti.

L’anno scorso tali compensi – in liquidi e titoli azionari – hanno raggiunto il livello di $13,3 miliardi.

Lehman Brothers, che ha registrato un calo degli utili dell’11% nei primi sei mesi del 2001, intende ridurre i compensi di fine anno del 30%;

TD Securities ha preannunciato una riduzione del 25% e a UBS Warburg, dove gli utili dei primi sei mesi dell’anno sono scesi del 31%, la riduzione potrebbe raggiungere il 30%.

Con gli utili di Wall Street nel piu’ prolungato declino degli ultimi sei anni, le societa’ mobiliari ora devono tagliare i costi di compensazione;

Morgan Stanley Dean Witter intende ad esempio utilizzare i suoi titoli nel pagamento di bonus per risparmiare liquidita’.

La riduzione dei bonus di fine anno, pero’, da sola non servira’ a controbilanciare il calo del fatturato che ha colpito le societa’ mobiliari. Henry McVey, analista di Morgan Stanley prevede che le societa’ debbano tagliare ulteriori posti di lavoro dopo la riduzione del 5% delle buste paga.