Banche: ABI, oltre l’80% promuove finanziamenti verdi

11 Febbraio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Banche sempre più attente all’ambiente e a promuovere comportamenti ecosostenibili. L’81% del sistema bancario in termini di totale attivo, pari al 73,5% degli sportelli presenti sul territorio nazionale, offre prodotti finanziari che favoriscono la lotta ai cambiamenti climatici e al riscaldamento del pianeta. In particolare, le banche dedicano particolare attenzione a finanziamenti per promuovere le fonti di energia rinnovabile e l’efficienza energetica. Rappresentano invece il 69,3% del totale attivo di sistema le banche che hanno ottenuto una certificazione ambientale. È quanto è emerso dai lavori del Forum CSR 2010, l’appuntamento annuale che l’ABI dedica alla responsabilità sociale d’impresa, evento di incontro e confronto tra gli esperti del settore, che si conclude oggi a Roma. Il Forum, arrivato alla sua quinta edizione, ha visto la partecipazione di oltre 200 persone, 50 relatori italiani e internazionali, la partecipazione di banche, imprese, istituzioni, giornalisti ed accademici. Focus su integrazione di processi e pratiche CSR nelle attività tipiche delle imprese e sulla successiva rendicontazione, per favorire la sostenibilità del business e delle relazioni nel medio – lungo termine, e attenzione crescente alla tutela dell’ambiente. La gestione degli impatti ambientali, la questione energetica e i suoi costi sono infatti aspetti direttamente connessi alla sostenibilità del business. Secondo l’ultima rilevazione ABI, nell’ambito dei prodotti per i cambiamenti climatici, il 77% delle banche offre prestiti a tassi agevolati per favorire la riduzione di CO2 e mutui ipotecari a tassi agevolati per l’acquisto di abitazioni ecocompatibili. Quest’anno l’organizzazione del Forum ha voluto inoltre dare un esempio concreto di cosa significhi fare CSR, rendendo l’evento eco-compatibile attraverso la certificazione con “100% energia pulita Multiutility” dell’energia utilizzata per l’evento stesso. La certificazione dell’operatore energetico veronese specializzato sui servizi ambientali è basata sull’immissione in rete di un quantitativo di energia rinnovabile pari al consumo di energia previsto per tutta la durata della manifestazione, che dà diritto all’ottenimento di status “100% energia pulita” a favore dell’evento stesso. Grazie a questa scelta, non verranno immesse in atmosfera 34,95 tonnellate di CO2 e saranno risparmiati 12.500 Kg di petrolio.