Banca Mondiale: Bortolussi (CGIA), dati dimostrano eroicità nostre imprese

18 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – “Con una pressione fiscale di queste dimensioni e una burocrazia da far accapponare la pelle, fare impresa in Italia è ormai diventata una operazione eroica”. E’ questo il commento di Giuseppe Bortolussi, segretario della CGIA di Mestre, dopo aver letto i risultati emersi dal rapporto su fisco e burocrazia redatto dalla Banca Mondiale in collaborazione con la società di consulenza PwC. “Ad ulteriore dimostrazione che gli imprenditori italiani sono degli eroi nell’operare nel nostro Paese – conclude Bortolussi – basta guardare i dati sugli IDE. Ovvero, sugli investimenti esteri fatti qui in Italia. Siamo agli ultimi posti in Europa proprio perché il sistema Paese non funziona con una giustizia lenta e farraginosa, un fisco eccessivo, una burocrazia logorante e con un deficit infrastrutturale spaventoso”.