Banca Generali: nel primo trimestre, utile netto quasi quadruplicato

30 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Il Consiglio di Amministrazione di Banca Generali, riunitosi sotto la presidenza di Giovanni Perissinotto, ha approvato i risultati consolidati del 1° trimestre 2010. Lo si legge in una nota. Il bilancio al 31 marzo 2010 di Banca Generali si è chiuso con un utile netto consolidato di €18,8 milioni (+275,6% a/a), quasi quadruplicato rispetto ai €5 milioni del corrispondente periodo dell’esercizio precedente e confermandosi in forte crescita per il quinto trimestre consecutivo. La raccolta netta totale di Banca Generali nel mese di aprile 2010 è stata pari a €82 milioni, mentre la raccolta netta nel gestito è stata pari a €123 milioni. Il dato di aprile porta a €443 milioni la raccolta totale cumulata da inizio anno, mentre la raccolta netta di gestito è vicina al miliardo di euro (€922 milioni). Il margine d’interesse si attesta a €10,9 milioni, confermando una buona tenuta in un contesto di andamento dei tassi d’interesse in discesa. Il margine d’interesse si è ridotto del 33% rispetto al corrispondente periodo dell’esercizio 2009, mentre l’Euribor a 3 mesi si è ridotto del 58% rispetto ai 12 mesi precedenti. Il margine d’interesse ha comunque messo a segno un incremento del 3% rispetto al quarto trimestre 2009. Complessivamente il margine di intermediazione si è attestato a €70,2 milioni, con un incremento del 26% a/a. I costi operativi sono risultati pari a €37,4 milioni, con un rialzo molto contenuto, pari al 1,9% rispetto all’esercizio precedente. Anche il cost/income è risultato in sensibile miglioramento, attestandosi al 49,3% rispetto al 56% registrato a fine 2009 e al 60,7% del 31 marzo 2009. L’EBITDA è cresciuto del 63,3% a €35,6 milioni. Il risultato operativo è salito del 69,5% a €34,7 milioni. Il totale dell’attivo del Gruppo Banca Generali al 31 marzo 2010 è risultato pari a €3.748 milioni. Il patrimonio netto consolidato è stato pari a €287,7 milioni, con un progresso del 7% rispetto alla fine dell’esercizio precedente. Le masse gestite e amministrate si sono attestate a €22,9 miliardi al 31 marzo 2010, con un progresso del 22% rispetto al corrispondente periodo dello scorso esercizio e del 3,1% da inizio anno. “Il trimestre è stato molto soddisfacente per Banca Generali sia sul piano della crescita che su quello della redditività”. Ha dichiarato Giorgio Girelli, amministratore delegato di Banca Generali. “Siamo particolarmente soddisfatti per l’incremento della componente ricorrente della redditività, poiché è quella più sostenibile anche in ottica di medio-lungo termine e per la dinamica della raccolta nella sua componente più importante, quella gestita, che testimonia la grande vitalità e la capacità di crescere del gruppo.