Ban Ki-moon avverte: l’acqua potabile rischia di finire

23 Maggio 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Il segretario generale dell’ONU, Ban Ki-moon, ha dichiarato che vi è il rischio di rimanere senza acqua potabile, se non si effettuano dei rapidi cambiamenti riguardo la sicurezza della stessa.

Il Guardian riporta il suo intervento, durante l’International Day of Biological Diversity, dove ha dichiarato: “Viviamo in un mondo sempre più insicuro. Spesso la domanda di acqua supera l’offerta e la qualità non riesce più a soddisfare gli standard minimi. Secondo le attuali tendenze, le esigenze future per l’acqua non saranno soddisfatte”.

Acqua, cibo, energia e clima sono tutte collegate. La maggior parte delle forme di produzione di energia richiedono acqua e il cambiamento del clima sta rendendo sempre più difficile l’agricoltura, mentre gli eventi meteorologici estremi stanno ostacolando lo stoccaggio di acqua naturale.

“Anche se apparentemente abbondante, solo una piccola quantità sul nostro pianeta è facilmente disponibile come dolce o naturale”, ha aggiunto.

L’ultimo Rapporto mondiale dell’Onu Water Development, uscito l’anno scorso, ha mostrato come sia aumentato da 13,7 miliardi a 19.2 miliardi di dollari il finanziamento per gli aiuti e le sfide in questo settore.

Gran parte di questi soldi sarebbero stati utilizzati per affrontare le carenze di approvvigionamento e di gestione, dove sono avvenute alluvioni.