Balzo dei futures Usa, rialzisti cantano vittoria

3 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

Quando mancano tre quarti d’ora all’avvio delle contrattazioni i futures Usa viaggiano sopra la parita’, (vedi quotazioni a fondo pagina), preannunciando una partenza positiva sulla scia dell’entusiasmo suscitato dai dati migliori del previsto nella sfera occupazionale,

Ancora una volta sono stati i dati del lavoro a condizionare l’umore degli investitori e nel contesto il rapporto governativo sull’occupazione. Il calo di 54 mila posti e’ decisamente piu’ contenuto dei -120 mila previsti in agosto. Creata forza di lavoro nel settore privato, il comparto piu’ importante: sono le aziende che alimenteranno la crecita dell’economia.

Sempre in ambito macro alle 16 italiane sara’ la volta dell’ISM dei servizi. Sul fronte societario, notizie se ne contano poche: tra queste spicca il balzo di Take Two Interactive, dopo che la casa di videogiochi ha riportato una trimestrale inaspettatamente in utile.

Sugli altri mercati, nel comparto energetico i futures sul petrolio con consegna ottobre, guadagnano lo 0.23% a $75.19. Il derivato con scadenza settembre dell’oro segna +0.52% a $1246.90. Sul fronte valutario l’euro guadagna lo 0.22% a quota $1.2854. Quanti ai prezzi dei Treasury, al momento sono in calo con il rendimento del decennale che si attesta al 2.625%, in rialzo di 11.6 punti base.

Alle 14:45 (le 8:45 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 segna un progresso di 9.90 punti a 1099.50 (+0.91%).

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in progresso di 19.50 punti a 1856.75 (+1.06%).

Il contratto sull’indice Dow Jones registra un rialzo di 89 punti a quota 10398 (+0.86%).