Azionario, un modo infallibile per fare soldi in periodi di turbolenza

21 Febbraio 2018, di Daniele Chicca

Gli analisti di BNP Paribas hanno trovato un modo sicuro per aiutare gli investitori a incamerare profitti in Borsa in periodi di picchi di volatilità come quelli visti a inizio febbraio. Si tratta di una strategia che approfitta delle opportunità che si vengono a creare dopo periodi come quello di compiacenza e calma da record cui abbiamo assistito nell’ultimo anno e mezzo.

Durante l’ultimo evento Consulentia 2018 a Roma diversi gestori hanno sottolineato come il risveglio dal letargo dell’indice della volatilità potrebbe rivelarsi un fattore positivo per gli investitori. Tuttavia il balzo repentina e inaspettata del VIX a inizio mese ha inflitto perdite pesanti a quegli operatori che erano andati short sull’indice accumulando posizioni nei fondi ETF come il XIV che puntavano su un ribasso del VIX.

L’improvvisa inversione di tendenza della volatilità ha portato alla chiusura di due fondi popolari che speculavano su un calo dell’indice VIX. Per BNP Paribas c’è un modo infallibile per guadagnare in periodi di turbolenza di mercato notevole.

La strategia va adottata quando si verificano due cose: l’economia Usa non è in una recessione e il VIX sale più di 3,5 deviazioni standard sopra la media a un anno. In quel caso gli analisti della banca francese consigliano ai trader di assumere una posizione lunga sull’indice allargato della Borsa Usa appena l’indice della volatilità chiude sotto il livello corrispondente al momento in cui il segnale è stato mandato per la prima volta.

Dal 1986 gli investitori che hanno fatto affidamento a questa strategia per tre mesi, sottolinea BNP Paribas in un report, hanno guadagnato in media il 5,2% dall’investimento nell’azionario. E il computo è risultato positivo nell’86% dei casi.

Come mostra il grafico sopra riportato, la tecnica ha garantito ritorni da investimento non solo nei tre mesi successivi al posizionamento suggerito, bensì anche nell’arco di sei mesi e di un anno. La prima riga rispecchia i risultati di un investimento nell’azionario che prevede andare lunghi sull’indice S&P 500 cinque sedute dopo il primo segnale, mentre la terza riga riporta la strategia che implica aspettare che il VIX chiuda due deviazioni standard dal livello raggiunto in concomitanza con il segnale.

Come si vede bene dai numeri della tabella, entrambe le tecniche si sono rivelate strategie redditizie. Ma la più efficace di tutta rimane quella di mezzo (seconda riga). La metodologia di BNP Paribas consiste in una serie di tappe che si sono dimostrate profittevoli negli ultimi 30 anni, ma non va mai dimenticato che scommettere in base all’andamento del VIX rimane una strategia rischiosa se non si sa bene quello che si sta facendo ed è pertanto consigliato affidarsi preferibilmente ai consigli di un gestore o di un consulente finanziario esperto.