Azionario Asia in rialzo su possibile soluzione a problema debito

17 Ottobre 2011, di Redazione Wall Street Italia

Bangkok – listini asiatici in buon rialzo. Crescono le aspettative su una soluzione alla crisi del debito in Europa. Investitori sempre più convinti che alla fine le autorità europee arriveranno a un piano concreto per contrastare in modo efficace e duraturo i problemi. Nel mentre si spera su buoni risultati dagli utili delle società Usa. Euro a $1,3867.

Proprio a causa di quest’ottimismo sui mercati, in calo i Treasuries e il rischio sui bond. I rendimenti sui titoli americani raggiungono i massimi da sei settimane, mentre i futures sull’indice S&P500 sono in rialzo di oltre mezzo punto percentuale. Il costo per assicurarsi contro un default del debito Asia-Pacifico raggiunge i minimi da quattro settimane.

Il Commissario europeo agli Affari economici e monetari, Olli Rehn, ha detto che “nei prossimi giorni” si avranno maggiori dettagli su un piano in fase di studio per contenere la crisi del debito nella regione.

Nel mentre, crescono le aspettative sui dati crescita economica cinese, attesi per la giornata di domani. Le attese sono per una variazione del Pil superiore al 9%, segnale dunque che la crescita è in forze e che le varie strette sul credito non hanno danneggiato in maniera eccessiva la seconda più grande economia al mondo.

Cedono circa il 24% le azioni della società giapponese produttrice di macchine fotografiche, Olympus, dopo le dimissioni del CEO Michael Woodford. Già venerdì il titolo aveva perso il 18% dopo che Woodford era stato degradato alla carica di direttore non esecutivo. Decisione legata ai contrasti con i direttori del board della società.

Asia: indice Dow Jones Asian Titans della regione in rialzo dell’1,89%. Nikkei (+1,5% in chiusura), Seul (+1,62%), Sydney (+1,66%), Hong Kong (+1,13%), Singapore (+0,8%).

Commodities: Wti ($87,09, +0,33%), Brent ($112,39, +0,14%), oro ($1.681,1, -0,11%), argento ($32,02, -0,48%), rame ($3,3965, -0,35%).

Nel valutario, moneta unica in leggero rialzo sul biglietto verde. Euro sul dollaro a $1,3867 (-0,12%), sullo yen giapponese a ¥106,96 (-0,1%), sul franco svizzero a CHF1,2379 (-0,02%), sulla sterlina a GBP 0,8781 (+0,09%). Dollaro/yen a ¥77,12 (+0,03%).

Futures sull’indice S&P500 in rialzo di 4,75 punti (+0,39%) a 1.224,00. Su di 1pb i rendimenti dei Treasury a 10 anni, al 2,262%.

“Un punto importante per risolvere la crisi del debito in Europa è trovare una visione comune e dimostrare volontà nel muoversi verso una soluzione”, ha detto a Bloomberg Angus Gluskie, gestore per White Funds Management a Sydney. “I commenti durante il fine settimana dimostrano alcuni di questi punti. Adesso manca solo una soluzione credibile e ben attuata”.

“Il mercato cresce perché si attendono misure più aggressive dall’Europa, nel tentativo di risolvere la crisi del debito”, ha detto a Reuters Kim Young-june, analista di mercato per SK Securities.