Azimut, nel primo semestre crescono i ricavi

29 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Il Consiglio di Amministrazione di Azimut Holding SpA ha approvato oggi la relazione semestrale al 30 giugno 2010. Lo si legge in una nota. L’utile netto consolidato pari a 46,1 milioni di euro (in linea rispetto ai 47,5 milioni di euro del primo semestre del 2009) I ricavi consolidati pari a 171,5 milioni di euro (+10% rispetto a 156,0 milioni di euro dello stesso periodo del 2009). Al 30 giugno 2010, il patrimonio gestito si attesta a circa € 14,0 miliardi, in crescita di circa il 12% rispetto al dato di fine giugno 2009. Per quanto riguarda la raccolta netta in fondi comuni il primo semestre 2010 si e chiuso con un dato positivo per 604 milioni di euro, a fronte dei 573,2 milioni di euro dello stesso periodo dell’anno precedente (+5%). Il patrimonio totale ammonta a 15,6 miliardi di euro, in aumento del 14% rispetto ai 13,8 miliardi di euro al 30 giugno 2009. La posizione finanziaria netta al 30 giugno 2010 e positiva per 60,5 milioni di euro, in miglioramento rispetto alla situazione al 31 dicembre 2009 (21,9 milioni di euro). Tale dato riflette la cassa generata nel periodo, oltre che il pagamento di dividendi nel mese di maggio 2010 per circa 6,5 milioni di euro e pagamenti per imposte per circa 5,5 milioni di euro. Pietro Giuliani, Presidente e CEO del Gruppo, cosi commenta i dati: “L’industria del risparmio gestito si trova, e non solamente in Italia, in una situazione di stallo e difficolta dovuta a mercati finanziari che vedono in campo azionario una marcata volatilita e in campo obbligazionario una persistenza di livelli dei rendimenti di titoli di stato prossimi allo zero. In tale contesto il nostro Gruppo riesce a chiudere il semestre con un utile netto in linea rispetto allo stesso periodo del 2009, segno tangibile della solidita del nostro modello di business”.