AZIENDE: TUTTI I RISULTATI DEL TRIMESTRE

21 Novembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Ecco la lista delle principali societa’ che hanno presentato i dati di bilancio trimestrali nelle ultime due settimane:

A

Abercrombie & Fitch (ANF)
La catena americana di abbigliamento giovane ha chiuso il trimestre con utili di 43 centesimi per azione, superiori del 9% allo stesso periodo dello scorso anno e due centesimi al di sopra delle aspettative deglli analisti.

Abbott Laboratories Inc. (ABT)
La societa’ ha chiuso il terzo trimestre con un utile netto di 42 centesimi per azione, in rialzo del 40% sull’anno e in linea con le aspettative.

Advanced Energy Industries Inc. (AEIS)
La societa’ di attrezzature per il settore dei semiconduttori, ha chiuso il terzo trimestre con un utile operativo di 51 centesimi per azione, al di sotto dei 65 centesimi previsti dagli analisti di Wall Street.

Advanced Micro Devices (AMD)

La societa’ di semiconduttori ha chiuso il terzo trimestre con un utile di 64 centesimi per azione, battendo le previsioni degli analisti per due centesimi. Le vendite si sono attestate a $1,21 miliardi, mentre nello stesso periodo dello scorso anno erano state di $662 milioni. Nel terzo trimestre del 1999 AMD aveva registrato una perdita di 36 centesimi per azione.

A.G. Edwards Inc. (AGE).
La banca d’affari americana ha chiuso il secondo trimestre del suo anno fiscale con utili in ribasso del 6,4% a causa della diminuzione delle commissioni e il rialzo delle spese. Per il trimestre conclusosi il 31 agosto 2000, gli utili si sono attestati a $77 milioni, pari a $93 centesimi per azione, in linea con le aspettative del mercato.

Adobe Systems Incorporated (ADBE)
La societa’ di software per la grafica ha chiuso il terzo trimestre del suo anno fiscale con un utile di 57 centesimi per azione, al di sopra delle aspettative per 5 centesimi.

Agilent Technologies (A)

La societa’ che produce strumenti di misurazioni elettronicheha chiuso il quarto trimestre con utili di 69 centesimi ad azione, in rialzo rispetto i 39 centesimi dell’anno scorso. Le previsioni degli analisti erano di 16 centesimi per azione.

Altera Corp. (ALTR)

La societa’ ha chiuso il trimestre con un utile di 28 centesimi per azione, in linea con le aspettative degli analisti e in rialzo rispetto ai 13 centesimi per azione registrati nello stesso periodo delo scorso anno. Le vendite sono aumentate dell’ 84% a quota $395,4 milioni.

Alcoa Inc. (AA),
Il primo produttore mondiale di alluminio, ha chiuso il terzo trimestre con un utile netto di 42 centesimi per azione, in linea con le aspettative del mercato.

Amazon.com (AMZN)

La piu’ grande libreria online del mondo, ha chiuso il terzo trimestre con una perdita di $0,25 per azione, al di sotto delle aspettative dei principlai analisti che si attendevano una perdita piu’ pronunciata a $0,33 per azione.

American Express Company (AXP)

Il gigante delle carte di credito ha chiuso il terzo trimestre dell’anno con un utile di 54 centesimi per azione, in linea con le aspettative.

American International Group Inc. (AIG)

La societa’ assicurativa ha chiuso il terzo trimestre con un utile operativo, esclusi oneri e profitti straordinari, di $1,41 miliardi, o 61 centesimi per azione, in rialzo di solo il 15%.

America Online Latin America (AOLA)
La societa’ Internet che fa capo al colosso americano America Online (AOL) ha annunciato per il primo trimestre una perdita di $98,1 milioni, pari a 36 centesimi ad azione, un centesimo in meno delle previsioni degli analisti.

AmeriTrade Holding Corp. (AMTD)

Il quinto broker online al mondo, ha chiuso il terzo trimestre dell’anno con un utile di $286.000, in rialzo rispetto alle perdite dello stesso periodo del 1999 e al di sopra delle aspettative.

Analog Devices (ADI)

La societa’ di semiconduttori ha annunciato per il quarto trimestre utili di 52 centesimi ad azione, 2 in piu’ delle previsioni degli analisti.

Apple Computer Inc. (AAPL)

La societa’ ha chiuso il quarto trimestre con un utile pari a $0,30 per azione, in rialzo rispetto allo stesso periodo del 1999 ma al di sotto delle aspettative.

Applied Materials (AMAT)

La societa’ di semiconduttori ha chiuso il suo quarto trimestre con utili di 77 centesimi per azione, un centesimo al di sopra delle aspettative degli analisti e in rialzo rispetto ai 37 centesimi registrati nello stesso periodo dello scorso anno. Le vendite si sono attestate a $2,9 miliardi, in crescita rispetto a $1,6 miliardi dello stesso trimestre 1999.

Applied Micro Circuits Corporation (AMCC)

La societa’ di semiconduttori ha chiuso il secondo trimestre dell’anno fiscale 2001 con un utile di $37,5 milioni, pari a 26 centesimi per azione, in rialzo rispetto ai $9,1 milioni, pari a 8 centesimi per azione, registrati nello stesso periodo dello scorso anno.

Aetna Inc. (AET)
La piu’ grande societa’ di assicurazioni mediche degli Stati Uniti ha chiuso il terzo trimestre con utili in ribasso del 9,2% a causa degli alti costi nel settore medico. Gli utili, che per il trimestre si sono attestati a $177,4 milioni o $1,24 per azione, sono comunque superiori alle aspettative dei principali analisti che si attendevano un utile netto di 90 centesimi per azione.

AT&T (T)

La prima societa’ telefonica su lunga distanza degli Stati Uniti, ha dichiarato per il terzo trimestre profitti in calo del 12% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, ma comunque superiori alle aspettative di mercato. Gli utili sono stati infatti di $1,44 miliardi, pari a 38 centesimi per azione, due centesimi in piu’ rispetto alle stime di Wall Street. In crescita del 4% invece il fatturato, che ha raggiunto quota $16,98 miliardi.

B

The Bank of New York Co. Inc. (BK)
La societa’ ha chiuso il terzo trimestre con un utile di $363 milioni, pari a 49 centesimi per azione, in linea con le aspettative degli analisti e in rialzo del 16% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Bank of America Corp. (BAC)

La piu’ grande banca degli Stati Uniti, ha chiuso il terzo trimestre con un crollo dei profitti del 15%, nonostante le operazioni di ristrutturazione er la riduziuone dei costi. Le perdite sono state di $1,10 per azione, in ribasso rispetto all’utile di $1,29 per azione previsto dagli anlisti.

Barnes & Noble.com (BNBN)

La societa’ ha annunciato perdite di 25 centesimi ad azione, piu’ pronunciate dell’anno scorso, ma in linea con le previsioni degli analisti. Il fatturato e’ aumentato da $47 milioni a $74,1 milioni.

Baush & Lomb Inc. (BOL)
La societa’ ha registrato nel trimestre appena concluso un utile operativo di 70 centesimi per azione, in linea con le stime del mercato e in leggero rialzo rispetto ai 64 centesimi dello stesso periodo dello scorso anno. Solo in agosto il presidente della societa’ aveva abbandonato l’incarico dopo la diffusione di un ‘profit warning’.

BEA Systems (BEAS)

La societa’ di infrastrutture software per l’e-commerce ha registrato per il terzo trimestre utili di 2 centesimi ad azione, contro la perdita di 1 centesimo dell’anno scorso.

Biogen (BGEN)
La societa’ di biotecnologie ha chiuso il terzo trimestre con un utile di 44 centesimi per azione, battendo di un centesimo le aspettative degli analisti. Mentre le vendite negli Stati Uniti del farmaco di punta della societa’, Avonex, si sono attestate al di sotto delle aspettative, il medicinale per il trattamento della sclerosi multipla a fatto furore in Europa.

Boeing Co. (BA)

La societa’ aerospaziale ha chiuso il terzo trimestre dell’anno con un utile operativo di 72 centesimi per azione, in rialzo del 21% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

BMC Software (BMCS)

La societa’ informatica ha registrato per il secondo trimestre utili di $27,9 milioni, o 11 centesimi ad azione con un fatturato di $323 milioni.

BP Amoco (BP)

La societa’ petrolifera ha chiuso il trimestre con un utile operativo di $1,01 per azione, battendo le previsioni delgi analisti per 3 centesimi.

C

Caliper Technologies (CALP)

La societa’ di componenti elettroniche ha registrato per il terzo trimestre una perdita di $5,9 milioni o 27 centesimi ad azione, 2 in meno del previsto. Il fatturato e’ passato da $3,4 milioni a $5,5 milioni grazie alla vendita di semiconduttori.

Carnival Cruise Lines (CCL)
La piu’ grande societa’ al mondo nel settore crocieristico ha chiuso il terzo trimestre con utili di 67 centesimi per azione, battendo le aspettative degli analisti di 3 centesimi. La compagnia di crociera ha annunciato di aver raggiunto questo risultato grazie all’aumento dell’11,3% della capacita’ di trasporti passeggeri.

Caterpillar Inc. (CAT)
La societa’ di dei macchinari per l’edilizia ha chiuso il terzo trimestre con un utile di 62 centesimi per azione, battendo di quattro centesimi le aspettative degli analisti, grazie all’aumento delle vendite in Nord America e America Latina.

Chevron Corp. (CHV)

La societa’ petrolifera ha chiuso il trimestre con utili di $1,6 miliardi, pari a $2,53 ad azione: in aumento rispetto ai $702 milioni dell’anno scorso e superiori alle previsioni di $1,99 degli analisti. Il fatturato e’ cresciuto di un terzo passando da $10,2 miliardi dell’anno scorso ai $13,6 miliardi di quest’anno.

Chiron Corp (CHIR)

La societa’ ha registrato per il terzo trimestre utili di 23 centesimi, superando le aspettative di 17 centesimi degli analisti.

Cigna Corporation (CI)
La societa’ assicurativa ha chiuso il terzo trimestre con un utile di $1,76 per azione. Gli analisti di First Call/Thomson Financial si attendevano un utile di $1,68 per azione.

Cisco Systems (CSCO)

Il primo produttore mondiale di infrastrutture per il traffico di Internet, ha chiuso il primo trimestre del suo anno fiscale con un utile di 18 centesimi per azione, al di sopra delle aspettative dei principali analisti per un centesimo.

Citigroup Inc. (C)
Il piu’ grande supermercato finanizario al mondo, ha chiuso il terzo trimestre con utili in rialzo del 27%, battendo le aspettative degli analisti. La societa’ ha registrato nel trimestre appena concluso un utile netto di $3,09 miliardi, pari a 67 centesimi per azione. Nello stesso periodo dello scorso anno gli utili si erano attestati a $2,44 miliardi, o 52 centesimi per azione.

Citrix Systems (CTXS)

La societa’ che sviluppa applicazioni per il sistema operativo Windows, ha chiuso il terzo trimestre con un utile di 14 centesimi per azione, battendo di due centesimi le aspettative. Lo stesso periodo dello scorso anno la societa’ aveva registrato un utile di 18 centesimi per azione.

Coca-Cola Enterprises (CCE)

La societa’ che si occupa dell’imbottigliamento di alcune tra le piu’ famose bevande analcoliche ha chiuso il terzo trimestre con un utile di $131 milioni, pari a 30 centesimi per azione, in rialzo del 26% rspetto allo stesso periodo dello scorso anno. Le aspettative degli analisti erano di 26 centesimi per azione.

Coca-Cola Co. (KO)

La piu’ grande societa’ di bevande analcoliche al mondo, ha registrato nel corso del terzo trimestre dell’anno un utile di 42 centesimi per azione, battendo le stime di mercato per un centesimo.

Comcast Corp. (CMCSA)

Il terzo operatore TV via cavo negli Stati Uniti ha chiuso il terzo trimestre con un utile di $1,29 per azione, in ralzo rispetto ai 41 centesimi registrati nello stesso periodo dello scorso anno. Il flusso di cassa operativo e’ aumentato del 30,6% rispetto al terzo trimestre 1999, attestandosi a quota $605,7 milioni.

Commerce One (CMRC)

Il produttore di software per il commercio elettronico, ha chiuso il terzo trimestre con una perdita di 9 centesimi per azione, comunque inferiori di tre centesimi alle aspettative degli analisti. Nello stesso periodo dello scorso anno le perdite erano state di 8 centesimi per azione.

Cognos Inc (COGN)
La societa’ di software dedicati all’utensa d’affari, ha chiuso il secondo trimestre con un utile di 18 centesimi per azione, battendo di un centesimo le aspettative degli analisti.

Continental Airlines Inc. (CAL)

La quinta compagnia aerea degli Stati Uniti ha registrato nel terzo trimestre un incremento degli utili pari al 32%. I profitti ammontano a $137 milioni, pari a $2,24 per azione, contro una stima di mercato di $2,21.

Corning Inc. (GLW)

La societa’ di fibre ottiche ha chiuso il terzo trimestre con un utile di 35 centesimi per azione, battendo le aspettative degli analisti per un centesimo. Nello stesso periodo dello scorso anno, gli utili si erano attestati a 9 centesimi per azione.

CMG Information Services, Inc. (CMGI)
La societa’ ha chiuso il quarto trimestre con una perdita di 49 centesimi di dollaro per azione, un risultato comunque migliore della perdita di $2,24 per azione prevista degli analisti.

Compaq Computer Corp. (CPQ)

Il primo produttore al mondo di personal computer, ha chiuso il terzo trimestre dell’anno con un utile piu’ che quadruplicato grazie all’incremento delle vendite di server. La societa’ ha registrato per il trimestre un utile operativo di $525 milioni, pari a 30 centesimi per azione, e vendite di $11,2 miliardi, in rialzo del 22% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Cymer (CYMI)

La societa’ di componenti per i sistemi laser ha superato le aspettative degli analisti e ha registrato utili di $18 milioni, pari a 58 centesimi ad azione.

D

DaimlerChrysler AG (DCX)

La terza casa automobilistica del mondo, delude le aspettative del mercato e segna una cessione dell’80% negli utili relativi al terzo trimestre dovuta alle forti perdite della divisione Chrysler. Gli utili si sono attestati a €327 milioni, pari a $271 milioni, esclusi oneri straordinari. Nello stesso periodo dello scorso anno gli utili erano di €1,51 miliardi.

Dell Computer (DELL)

La societa’ ha chiuso il terzo trimestre con un utile netto di $674 milioni, in rialzo del 35,9% rispetto ai $483 milioni di un anno prima, pari a un risultato netto di 25 centesimi per azione contro 18, in linea con le previsioni riviste dagli analisti dopo il profit warning lanciato dalla società nei mesi scorsi.

Donna Karan International Inc. (DK)

La societa’ ha chiuso il terzo trimestre con un utile di 63 centesimi per azione, in crescita del 39% sull’anno e in linea con le aspettative di mercato. La casa di moda newyokese tuttavia ha annunciato di attendersi per l’anno 2001 utili al di sotto delle attese.

DoubleClick (DCLK)

La societa’ pubblicitaria online ha chiuso il terzo trimestre con un utile di 3 centesimi per azione, in linea con e aspettative degli analisti. Il fatturato e’ aumentato del 79% a quota $135,2 milioni.

Dow Chemical Co. (DOW)

La societa’ ha registrato per il terzo trimestre utili di $328 milioni, pari a 48 centesimi ad azione, in aumento del 2,5% rispetto ai $320 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso, e superiori alle previsioni di 44 centesimi degli analisti.

DuPont de Nemours and Company (DD)

Il colosso chimico ha chiuso il terzo trimestre con utili di 51 centesimi, in linea con le aspettative ma inferiori del 14% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. La societa’, che ha risentito del caro petrolio e del dollaro forte rispetto alle valute straniere, prevede adesso di chiudere l’anno con utili di $2,85 per azione, rispetto ai $2,88 previsti dalgi analisti.

E

eBay (EBAY)

La piu’ grande casa d’aste online, ha chiuso il terzo trimestre dell’anno con un utile di 7 centesimi per azione, battendo le aspettative dei principali analisti che prevedevano un utile di 4 centesimi.

Eli Lilly & Co. (LLY)

La societa’ farmaceutica produttrice del Prozac, ha chiuso il terzo trimestre con utili in rialzo del 15% grazie all’aumento delle vendite. La societa’ ha registrato nel trimestre appena concluso un utile netto di $778,8 milioni, pari a 71 centesimi per azione, in linea con le aspettative di mercato.

EMC Corporation (EMC)

la societa’ leader nelle memorie per mainframe ha chiuso il terzo trimestre con un utile di 20 centesimi per azione, in rialzo del 55% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno e un centesimo al di sopra delle aspettative dei principali analisti. Il fatturato e’ aumentato del 34% sull’anno a quota $2,28 miliardi.

Engage (ENGA)
La societa’ ha chiuso il quarto trimestre del suo anno fiscale con una perdita di 14 centesimi per azione. Le aspettative di First Call/Thomson Financial erano per una perdita di 28 centesimi per azione.

E.piphany (EPNY)

La societa’ ha chiuso il terzo trimestre con una perdita di 17 centesimi per azione, inferiore alla perdita di 32 centesimi prevista dagli analisti. Nello stesso periodo dello scorso anno le perdite erano state di 34 centesimi per azione.

Estee Lauder (EL)

La societa’ di cosmetici, punto di riferimento esclusivo per le signore americane, ha chiuso il trimestre con utili di $94,6 milioni, pari a 37 centesimi per azione, in rialzo del 15% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, battendo di un centesimo le aspettative dei principali analisti.

Etoys (ETYS)

La societa’ di e-commerce ha chiuso il suo secondo trimestre fiscale con una perdita di 33 centesimi per azione, superiore alla perdita di 27 centesimi registrata nello stesso periodo dello scorso anno. La previsioni degli analisti erano per 35 centesimi per azione. Il fatturato e’ aumentato dal 95%, a quota $26 milioni.

ExciteAtHome (ATHM)

La societa’ Internet ha registrato una perdita di 10 centesimi ad azione su un fatturato di $169,9 milioni.

Exodus (EXDS)

La societa’ di gestione dei siti Web, ha chiuso il terzo trimestre con una perdita di 14 centesimi per azione, inferiore alla perdita di 18 centesimi prevista dagli analisti. Nello stesso periodo dello scorso anno le perdite erano state di 8 centesimi per azione.

Expedia Inc. (EXPE)

La prima agenzia di viaggio online al mondo, ha chiuso il primo trimestre del suo anno fiscale con una perdita di 4 centesimi per azione, di gran lunga inferiori alle aspettative dei principlai analisti che prevedevano una perdita di 26 centesimi per azione.

Exxon Mobil (XOM)

Il leader del settore petrolifero ha registrato un guadagno di $4,3 miliardi – pari a $1,22 ad azione – contro i $2,2 miliardi o 62 centesimi ad azione dell’anno scorso, con vendite pari a $58,9 miliardi.

F

FedEx Corporation (FDX)
Il corriere espresso internazionale, ha chiuso il primo trimestre del suo anno fiscale con un utile netto di 58 centesimi per azione. Le aspettative erano per un utile di 54 centesimi per azione.

FreeMarkets (FMKT)

La societa’ abbia chiuso il terzo trimestre con una perdita di 33 centesimi per azione, mentre le aspettative degli analisti erano di 42 centesimi per azione. Il fatturato si e’ attestato a $26.6 milioni, cinque volte superiore allo stesso periodo dello scorso anno.

G

Gateway Inc. (GTW)
La societa’ informarica ha chiuso il terzo trimestre con un utile di $152,6 milioni, pari a 46 centesimi per azione, in linea con le aspettative degli analisti e in rialzo rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Gemstar-TV Guide International (GMST)

La societa’ multimediale ha annunciato una perdita di 30 centesimi ad azione per il secondo trimestre, contro i 7 centesimi guadagnati l’anno scorso.

General Electrics (GE)
Una delle storiche corporate americane, ha chiuso il terzo trimestre con un utile netto di 32 centesimi per azione, in linea con le aspettative.

Getty Images Inc. (GETY)
La societa’ fotografica ha registrato nel corso del terzo trimestre perdite per 48 centesimi per azione, inferiori ai 56 centesimi avuti nello stesso periodo dello scorso anno.

Globalstar Telecommunications Ltd (GSTRF)

La societa’ di telefonia satellitare, controllata per il 38% da Loral Space & Communications Ltd (LOR), ha chiuso il trimestre con una perdita di $1 per azione, cinque volte superiore a quella registrata nello stesso periodo dello scorso anno.

Goldman Sachs Group Inc. (GS)
La banca d’affari ha registrato nel terzo trimestre un utile di $1,62 per azione, al di sopra delle aspettative del mercato di $1,51 per azione.

H

Honeywell Intl Inc (HON)

La societa’ ha chiuso il terzo trimestre con un utile di $613 milioni, pari a 76 centesimi per azione, in rialzo del 9% rispetto ai 69 centesimi per azione registrati nello stesso periodo dello scorso anno e in linea con le aspettative degli analsti. Le vendite sono invece cresciute del 3% a quota $6,22 miliardi, al di sotto delle previsioni degli analisti.

Human Genome Sciences (HGSI)
La societa’ biotecnologica ha registrato per il terzo trimestre una perdita di $13 milioni, o 12 centesimi ad azione contro una perdita di $9,7 milioni dell’anno scorso, su un fatturato di $8,1 milioni.

Hewlett-Packard Co. (HWP)

Il colosso americano di computer e stampanti, ha chiuso il quarto trimestre del suo anno fiscale con utili di 41 centesimi per azione, ben al di sotto delle aspettative dei principali analisti di Wall Street che si attendevano utili di 51 centesimi.

I

Infonet Services Corp. (IN)

La societa’ di telecomunicazioni ha chiuso il secondo trimestre del suo anno fiscale con un utile di $156,1 milioni, in forte rialzo rispetto agli $87,5 dello stesso periodo dello scorso anno. La societa’ inoltre e’ salita all’ottavo posta nella classifica delle piu’ grandi acquisizioni da parte di insiders.

Internet Capital Group (ICGE)

La societa’ Internet ha chiuso il trimestre con una perdita di 94 centesimi per azione, nettamente superiore alla perdita di 7 centesimi registrata nello stesso periodo dello scorso anno.

J

Jabil Circuit Inc. (JBL)
La societa’ ha chiuso il quarto trimestre con un utile netto di 24 centesimi per azione, in linea con le aspettative degli analisti. La societa’, che produce hardware per i piu’ grandi nomi dell’high tech, prevede inoltre per l’anno fiscale 2001 una crescita del fatturato e dell’utile operativo del 50%.

JDS Uniphase Corp. (JDSU)

Il primo produttore mondiale di componentistica per i sistemi a fibre ottiche, ha chiuso il terzo trimestre con un utile di 18 centesimi per azione, al di sopra delle aspettative dei principali analisti che avevano previsto utili di 16 centesimi per azione.

Johnson & Johnson (JNJ)

La societa’ ha battuto le stime di mercato per il terzo trimestre 2000 registrando un utile netto di $0,89 per azione, contro una previsione di $0,88.

Juniper Networks (JNPR)

La societa’ di prodotti per le reti di comunicazione ha chiuso il terzo trimestre con un utile di $60,3 milioni, pari a 17 centesimi per azione, al di sopra dei 9 centesimi previsti dagli analisti. Nello stesso periodo dello scorso anno la societa’ aveva registrato una perdita di 1 centesimi per azione. Il fatturato e’ stato di $201,2 milioni, in rialzo rispetto ai $113 milioni del trimestre precedente.

K

Kellogg Co. (K)

La societa’ alimentare ha chiuso il terzo trimestre con un utile di 45 centesimi per azione, al di sopra delle aspettative dei principali analisti che prevedevano un utile di 37 centesimi per azione.

Kmart Corp. (KM)

La societa’ ha chiuso il terzo trimestre con una perdita di $67 milioni, pari a 14 centesimi per azione, ben al di sopra delle aspettative di mercato che si attestavano a circa 10 centesimi per azione.

Kodak Co. (EK)
La societa’ ha comunicato che gli utili del terzo trimestre saranno inferiori alle stime degli analisti a causa di una diminuzione del fatturato nel mese di settembre. La societa’ prevede di mancare l’obiettivo di un profitto compreso tra $1,56 e $1,66 per azione di circa 20-25 centesimi.

Krispy Kreme Doughnuts (KREM)

La societa’ di ristorazione ha chiuso il terzo trimestre con utili di 27 centesimi per azione, battendo di 3 centesimi le aspettative degli analisti e in rialzo rispetto ai 20 centesimi registrati nello stesso periodo dello scorso anno.

L

Lehman Brothers Holdings Inc. (LEH)
La banca d’affari ha chiuso il terzo trimestre con utili in rialzo del 58% sull’anno grazie alle ottime performance nella contrattazione di titoli e obbligazioni, un settore che conta piu’ dei tre quarti del fatturato.

Liberate Technologies (LBRT)
La societa’ ha chiuso il primo trimestre con una perdita di 9 centesimi di dollaro per azione.

VA Linux (LNUX)

La societa’ ha chiuso il suo primo trimestre fiscale con una perdita di 15 centesimi per azione, in linea con le aspettative degli analisti; nello stesso periodo dello scorso anno le perdite erano state di 27 centesimi per azione. Il fatturato e’ cresciuto del 278% sull’anno a quota $56 milioni.

Lockheed Martin (LMT)

La societa’ ha chiuso il terzo trimestre con utili di 28 centesimi ad azione, battendo di 4 centesimi le aspettative degli analisti. Le vendite sono state di $6 miliardi e ha annunciato una crescita netta nel lungo temine del 15%-25%.

LSI Logic (LSI)

La societa’ ha annunciato per il terzo trimestre utili di $114 milioni, o 33 centesimi ad azione, superando le previsioni degli analisti.

M

Manugistics Group (MANU)
La societa’ ha chiuso il secondo trimestre con una perdita di 3 centesimi per azione.

Marriott International Inc. (MAR)
La societa’ ha chiuso il terzo trimestre con un utile di $110 milioni, pari a 43 centesimi per azione, battendo le aspettative degli analisti di Wall Street.

24/7 Media (TFSM)

La societa’ ha chiuso il terzo trimestre con una perdita di 59 centesimi per azione, deludendo le attese degli analisti che avevano previsto una perdita piu’ contenuta di 47 centesimi per azione.

MetLife (MET)

La societa’ di assicurazioni ha registrato per il terzo trimestre dell’anno un utile di 49 centesimi per azione, in linea con le attese dei principali anilisti di Wall Street. Nello stesso periodo dello scorso anno gli utili si erano attestati a 39 centesimi per azione.

Martha Stewart Living Omnimedia (MSO)

La societa’ ha chiuso il terzo trimestre dell’anno con utili piu’ che raddoppiati rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. L’impero multimediale che gravita attorno a Martha Stewart, il mito irraggiungibile per ogni casalinga, ha registrato per il trimestre appena concluso un utile di 8 centesimi per azione, al di sopra delle aspettative del mercato di un centesimo per azione.

Medtronic (MDT)

La societa’ di apparecchiature medicali ha chiuso il secondo trimestre utili di 26 centesimi ad azione, contro i 21 centesimi dell’anno scorso.

Merrill Lynch & Co. (MER)

La piu’ grande banca d’affari al mondo, ha registrato per il terzo trimestre del 2000 un rialzo degli utili del 52%; solo il fatturato relativo all’ ‘investment banking‘ e’ in leggera flessione. La societa’ ha chiuso il trimestre con un utile di $885 milioni, pari a 94 centesimi per azione, mentre nello stesso periodo dello scorso anno gli utili si erano attestati a $579, o 67 centesimi per azione.

Merck & Co. Inc. (MRK)

Il primo gruppo del mondo, ha chiuso il terzo trimestre con un utile netto di 78 centesimi per azione, al di sopra delle stime dei principali analisti.

Micron Electronics (MUEI)
La societa’ ha chiuso il quarto trimestre del suo anno fiscale con un utile di 24 centesimi per azione, nettamente superiori ai 9 centesimi previsti dagli analisti di Wall Street. Nello stesso periodo dello scorso anno gli utili si erano attestati a 14 centesimi per azione.

Micron Technology (MU)
La societa’ di semiconduttori ha chiuso il quarto trimestre con un utile di $1,20 per azione, in rialzo rispetto alla perdita di 3 centesimi segnata nello stesso periodo dell’anno precedente, grazie all’aumento della media delle vendite di memorie per computer. Le aspettative degli analisti erano di 96 centesimi per azione.

Minnesota Mining and Manufactoring Co. (MMM)

La societa’ conosciuta come 3M, ha chiuso il terzo trimestre dell’anno con un utile di $1,25 per azione, al di sopra delle aspettative di mercato di $1,24 per azione e in rialzo dell’8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Le vendite sono salite del 6,4% a quota $4,25 miliardi.

Morgan Stanley Dean Witter & Co. (MWD)
La seconda banca d’affari americana dopo Merrill Lynch, ha chiuso il terzo trimestre con un utile netto di $1,246 miliardi, un rialzo del 28% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Motorola (MOT)
La seconda societa’ di telefoni cellulari al mondo, ha registrato per il terzo trimestre un utile di 26 centesimi per azione, in linea con le aspettative.

N

NBC Internet (NBCI)
La societa’ ha chiuso il terzo trimestre con una perdita di 88 centesimi, inferiore alle aspettative degli analisti che avevano previsto una perdita di $1.

Netopia Inc. (NTPA)
La societa’ di accesso a Internet ha chiuso il quarto trimestre del suo anno fiscale un utile di 4 centesimi per azione. I risultati hanno deluso gli analisti che si attendevano un utile di 17 centesimi per azione.

Network Appliance (NTAP)

La societa’ ha annunciato per il secondo trimestre utili di 10 centesimi ad azione, uno in piu’ del previsto.

Net2Phone (NTOP)
La societa’ ha chiuso il quarto trimestre con una perdita di 29 centesimi per azione, un centesimo al di sotto delle aspettative degli analisti, ma superiore alla perdita di 10 centesimi dello stesso periodo dello scorso anno.

Nike, Inc. (NKE)
La societa’ di abbigliamento sportivo ha registrato per il primo trimestre del suo anno fiscale un utile di 77 centesimi per azione grazie alla forte crescita della societa’ sui mercati asiatici e sud americani. Gli analisti di First Call/Thomson Financial avevano stimato un utile di 74 centesimi per azione.

Nokia (NOK)

La societa’ telefonica finlandese ha registrato nei primi nove mesi 2000 un utile netto a 2,73 miliardi di euro, in aumento del 59% rispetto allo stesso periodo del 1999. Il fatturato è salito del 57,4% a 21,09 miliardi di euro.

Nortel Networks (NT)

Il colosso canadese, ha chiuso il terzo trimestre con un fatturato deludente a causa della forte diminuzione delle vendite. La societa’ ha registrato nel trimestre un utile di $7.31 miliardi e nonostante una crescita del 43% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, ha deluso le aspettative dei principali analisti a Wall Street.

Novellus Systems (NVLS)

La societa’ di attrezzature per il settore dei semiconduttori, ha chiuso il terzo trimestre con un utile di 62 centesimi per azione, in linea con le aspettative degli analisti e in rialzo rispetto ai 18 centesimi per azione registrati nello stesso periodo dello scorso anno.

O

Oracle Corp. (ORCL)
Il secondo produttore mondiale, ha comunicato brillanti risultati per il primo trimestre del suo anno fiscale: l’utile netto sale a $500,7 milioni, pari a 17 centesimi per azione, su un fatturato di $2,26 miliardi.

P

PaineWebber Group Inc. (PWJ)
La quarta societa’ di brokeraggio degli Stati Uniti ha chiuso il terzo trimestre con un utile di $135,8 milioni, pari a 85 centesimi per azione, battendo di due centesimi le aspettative degli analisti. Nello stesso periodo dello scorso anno la societa’ aveva ragistrao un utile di 86 centesimi per azione.

Palm Inc. (PALM)
La societa’ che produce i popolari computer palmari, ha chiuso il primo trimestre del suo anno fiscale con un utile di $0,04 per azione, di due centesimi al di sopra delle aspettative del mercato.

Perry Ellis International Inc. (PERY)

La societa’ di abbigliamento casual ha chiuso il terzo trimestre con utili di 5 centesimi per azione, in calo del 90% rispetto ai 58 centesimi per azione registrati nello stesso periodo del 1999 e al di sopra dei 3 centesimi per azione previsti dagli analisti. Il fatturato ha registrato un calo del 3% a quota $70,6 milioni.

Pharmacia Corp (PHA)

La societa’ farmaceutica ha registrato per il terzo trimestre dell’anno utili in rialzo del 61% grazie all’aumento delle vendite dell’antidolorifico Celebrex. Gli utili si sono attestai a $427 milioni, o 33 centesimi per azione. La societa’ ha inoltre fatto sapere di attendersi una crescita del 30% per l’intero anno 2000 con utili pari a $1,44 per azione, al di sotto dei $1,55 previsti dagli analisti di Wall Street.

Pfizer Inc. (PFE)

La prima societa’ farmaceutica al mondo, ha registrato nel corso del terzo trimestre utili in rialzo del 30% grazie al forte aumento delle vendite del Viagra e di altri nuovi farmaci. Pfizer ha chiuso il trimestre con un utile operativo di $1,71 miliardi, pari a 27 centesimi per azione, al di sopra delle aspettative del mercato. Nello stesso periodo dello scorso anno gli utili si erano attestati a $1,31 miliardi, o 21 centesimi per azione.

Polaroid (PRD)
La societa’ ha chiuso il terzo trimestre con un utile di $18 milioni, pari a 40 centesimi di dollaro per azione, al di sotto dei 54 centesimi previsti dagli analisti. Il fatturato si e’ attestato a $458,2 milioni, in ribasso rispetto ai $463 milioni dello stesso periodo dell’anno precedente.

Polo Ralph Lauren (RL)
La casa di moda ha chiuso il suo secondo trimestre fiscale con un utile di 50 centesimi per azione, in linea con le aspettative dei principali analisti ma in calo del 12% rispetto allo stesso periodo del 1999.

Priceline.com Inc. (PCLN)

La societa’ che offre beni e servizi attraverso un sistema in cui e’ il cliente a proporre il prezzo, ha registrato per il terzo trimestre dell’anno una perdita pro forma di un centesimo per azione, in linea con le attese del mercato. Nello stesso periodo dello scorso anno le perdite erano state di 8 centesimi per azione.

Procter & Gamble Co. (PG)

Il colosso industriale ha chiuso il primo trimestre del suo anno fiscale con utili in calo del 2,4% sull’anno a causa della debolezza dell’euro e della forte diminuzione delle vendite. La societa’, che conta tra i suoi marchi il detersivo Tide e i pannolini Pampers, ha registrato nel trimestre appena concluso un utile operativo di $1,24 miliardi, o 88 centesimi per azione, il risultato piu’ basso da quattro anni a questa parte.

Q

Qualcomm Inc. (QCOM)

Il colosso della telefonia mobile ha chiuso il terzo trimestre dell’anno con un utile pro forma di 25 centesimi per azione. Il risultato e’ superiore alle aspettative dei principali analisti che prevedevano un utile di 24 centesimi per azione.

Qwest Communications International Inc. (Q)

La quarta compagnia di telefonia a lunga distanza negli Stati Uniti, ha chiuso il terzo trimestre con un utile netto di $231 milioni, pari a 14 centesimi per azione, in rialzo del 18% sull’anno.

R

Rambus Inc. (RMBS)

La societa’ che produce memeorie per computer, ha chiuso il quarto trimestre con un utile di $10,2 milioni, pari a 9 centesimi per azione, al battendo per 3 centesimi le aspettative degli analisti e in netto rialzo rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il fatturato e’ piu’ che duplicato sull’anno, attestandosi a $26,9 milioni.

Red Hat (RHAT)

La societa’ che commercializza una versione ‘facile da usare’ del sistema operativo Linux, ha chiuso il secondo trimestre del suo anno fiscale con una perdita contenuta grazie al forte rialzo del fatturato. La societa’ ha registrato nel trimestre concluso il 31 agosto scorso una perdita di $15,7 milioni, pari a 10 centesimi per azione.

Research in Motion (RIMM)
La societa’ di attrezzature per la telefonia mobile, ha chiuso il secondo trimestre con una perdita di 2 centesimi per azione, inferiore di un centesimo alle aspettative degli analisti e in linea con la perdita di 3 centesimi dello stesso periodo dello scorso anno.

Royal Dutch/Shell Group (RD)
La societa’ petrolifera anglo olandese ha registrato per il terzo trimestre utili in rialzo del 29%. I risultati, che hanno risentito del forte aumento dei prezzi nel settore energetico, sono tuttavia inferiori alle aspettative.

S

Sanmina (SANM)

La societa’ ha chiuso il suo quarto trimestre con utili di 59 centesimi per azione, battendo per 10 centesimi le aspettative delgi analisti e in rialzo rispetto ai 56 centesimi registrati nello stesso periodo dello scorso anno. Il fatturato e’ aumentato del 91% sull’anno, attestandosi a quota $1,27 miliardi.

SBC Comunications Inc. (SBC)

La societa’ ha chiuso il terzo trimestre con utili di $3 miliardi, pari a 88 centesimi per azione, in rialzo rispetto ai 33 centesimi per azione registrati nello stesso periodo dello scorso anno, grazie ai guadagni in settori chiave e al rafforzamento delle operazioni di gestione dati e nella divisione wireless. Le aspettative degli analisti erano di 56 centesimi per azione.

Seagate Technology (SEG)

La societa’ ha chiuso il primo trimestre con un utile di 26 centesimi per azione, un centesimo al di sopra delle aspettative degli analisti. Nello stesso periodo dello scorso anno gli utili erano stati di 7 centesimi per azione.

Siebel Systems (SEBL)

La societa’ ha superato le aspettative di 3 centesimi annunciando utili di 14 centesimi ad azione. Il fatturato e’ cresciuto del 131% dall’anno scorso a $480,9 milioni.

Sony Corp. (SNE)
Il colosso giapponese dell’elettronica di consumo, ha chiuso il terzo trimestre con utili in ribasso del 57,4%, un calo superiore alle previsioni degli analisti dovuto principalmente all’andamento dello Yen e al rinvio del lancio della PlayStation 2. La societa’ ha registrato per il trimestre un utile netto di ¥19,82 miliardi, pari a $183,2 milioni. Nello stesso periodo dello scorso anno gli utili si erano attestati a ¥46,52 miliardi, mentre gli analisti si attendevano un utile tra ¥32 e ¥42 miliardi.

Sprint Corp. (FON)

La societa’ telefonica ha chiuso il terzo trimestre con un utile di $384 milioni, pari a 43 centesimi per azione, in rialzo del 7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Esclusi gli oneri straordinari, gli utili sono stati di 47 centesimi per azione, superiori di un centesimo alle aspettative degli anlisti.

Staples Inc. (SPLS)

La societa’ di cartoleria e prodotti per ufficio, ha registrato per il terzo trimestre dell’anno utili in ribasso dell’8,5%. La seconda societa’ americana del settore ha chiuso il trimestre con un utile di $84,7 milioni, pari a 19 centesimi per azione, al di sotto delle previsioni dei principali analisti di Wall Street che si attendevano un utile di 21 centesimi. La societa’ ha inoltre fatto sapere che gli utili del prossimo trimestre saranno inferiori alle aspettative.

Starbucks Corp. (SBUX)

La societa’ ha chiuso il suo quarto trimestre con un utile operativo di 22 centesimi per azione, in linea con le aspettative degli analisti e in rialzo del 35% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il fatturato e’ cresciuto del 23% sull’anno a quota $582 milioni. La societa’ ha comunque registrato un onere straordinario di $58,8 milioni a causa dei forti investimenti nel settore Internet.

Sun Microsystems (SUNW)

La societa’ ha chiuso il terzo trimestre con utili di 30 centesimi per azione, battendo di 5 centesimi le aspettative degli analisti. Nello stesso periodo dello scorso anno gli utili erano stati di 17 centesimi.

Sunoco Inc. (SUN)

La societa’ petrolifera – che ha deciso di abbandonare l’estrazione e la produzione di petrolio per concentrarsi sulla raffinazione e la vendita – ha guadagnato per il terzo trimestre $104 milioni, pari a $1,20 ad azione contro le stime di 91 centesimi degli analisti, con vendite di $3,7 miliardi, $1 miliardo in piu’ dell’anno scorso.

Sycamore Networks (SCMR)

La societa’ ha registrato per il primo trimestre una perdita di 11 centesimi ad azione, contro i 4 centesimi dell’anno scorso, nonostante l’aumento delle vendite.

Symantec Corp. (SYMC)

La societa’ di software, produttrice dell’antivirus Norton, ha chiuso il secondo trimestre del suo anno fiscale utili pari a 61 centesi per azione, in rialzo del 60% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, ma al di sotto delle aspettative di mercato.

T

Telewest Communications Plc. (TSTY)

L’operatore televisivo britannico nei primi nove mesi del 2000 ha registrato ricavi per 814 milioni di sterline, in crescita di oltre il 40% sullo stesso periodo dell’anno precedente. Il margine operativo lordo e’ stato pari a 180 milioni di sterline, contro i precedenti 165 milioni.

Tellabs, Inc (TLAB)

La societa’ di attrezzature per le telecomunicazioni ha chiuso il terzo trimestre con un utile operativo netto di 47 centesimi per azione, superiore di due centesimi alle aspettative degli analisti, grazie a un aumento delle vendite del 46% sull’anno.

Tektronix, Inc. (TEK)
La societa’ di semiconduttori, prevede di chiudere il suo primo trimestre con utili di 56 centesimi per azione, 10 centesimi in piu’ rispetto alle aspettative degli analisti.

Texaco (TX)

La societa’ petrolifera ha registrato per il trimestre utili di $815 milioni o $1,49 ad azione, contro le previsioni di $1,37 degli analisti, con un fatturato di $13,4 miliardi in aumento di $3,7 miliardi rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Texas Instruments (TXN)

La societa’ produttrice di circuiti integrati per la telefonia mobile, ha chiuso il terzo trimestre con un utile di 33 centesimi per azione, in linea con le aspettative e in rialzo di 11 centesimi riapetto allo stesso epriodo dello scorso anno.

Tiffany & Co. (TIF) ha chiuso il terzo trimestre con un utile di $36,3 milioni, pari a 24 centesimi per azione, battendo le aspettative dei principali analisti di Wall Street che prevedevano un utile di 21 centesimi. Il gioielliere newyorkese, il cui nome e’ stato reso noto dal film con Audrey Hepburn, ha beneficiato della crescita delle vendite all’esetero e dell’apertura di nuovi negozi.

Tommy Hilfiger Corporation (TOM)
La societa’ di abbigliamento giovanile ha chiuso il terzo trimestre dell’anno con un utile di 49 centesimi per azione. Nonostante i risultati siano al di sopra delle aspettive degli analisti che si attendevano un utile di 46 centesimi per azione, gli utili hanno registrato un calo del 41% rispetto allo stesso periodo dello stesso anno.

Toy “R” Us (TOY)

La societa’ ha chiuso il terzo trimestre con una perdita di $65 milioni, pari a 32 centesimi per azione, un centesimo al di sotto della perdita di 33 centesimi prevista dai principali analisti a causa degli investimenti nel settore Internet. Nello stesso periodo dello scorso anno la societa’ aveva registrato utili di 6 centesimi per azione. Le vendite per il terzo trimestre sono scese a $2,2 miliardi, dai $2,5 miliardi dello scorso anno.

3Com Corp. (COMS)
La societa’ ha chiuso il primo trimestre del suo anno fiscale con perdite nettamente inferiori alle aspettative. La societa’ di Santa Clara ha registrato nel trimestre appena concluso una perdita, esclusi gli oneri straordinari, di $41,3 milioni, pari a 12 centesimi per azione.

U

UAL Corp (UAL)

La societa’ che controlla la linea aerea United Airlines, ha chiuso il terzo trimestre dell’anno con una perdita operativa di $1,29 per azione, al di sotto delle aspettative dei principali analisti.

Unilever (UN)

Il più grande produttore di alimentari e saponi del mondo, ha riportato un utile netto in crescita del 7% nel terzo trimestre grazie alla forza del dollaro in seguito alle acquisizioni che la società ha fatto negli Stati Uniti.

Union Carbide Corporation (UK)

La societa’ chimica ha chiuso il terzo trimestre con utili di 22 centesimi per azione, battendo per 2 centesimi le aspettative degli analisti ma in ribasso del 62% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno a causa dell’aumento dei costi di energia e materie prime.

Unisys Corp (UIS)

La societa’ di servizi informatici, ha chiuso il terzo trimestre con utili in linea con le aspettative ma al di sotto dei risultati registrati nello stesso periodo dello scorso anno.

V

Veritas Software Corp. (VRTS)

La societa’ di software, ha chiuso il terzo trimestre con un utile, esclusi oneri straordinari, di 16 centesimi per azione. Le previsioni erano per un utile di 14 centesimi per azione.

Verity Inc. (VRTY)
La societa’ che produce software specifici per la Rete, ha chiuso il primo trimestre con utili di 20 centesimi per azione, battendo le aspettative degli analisti di 6 centesimi.

Verizon Communications (VZ)

La prima societa’ di telefonia locale negli Usa, ha chiuso il terzo trimestre con un utile di $2 miliardi, pari a 73 centesimi per azione. I risultati, piatti rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, sono in linea con le aspettative di mercato.

Viacom Inc. (VIA)

Il gigante delle telecomunicazioni che controlla tra le altre MTV Networks, Paramount e la catena di videoteche Blockbuster, ha chiuso il terzo trimestre con utili crollati del 70% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno a causa degli alti costi di gestione.

Vodafone Group Plc (VOD)

Il gigante britannico di telefonia mobile, ha riportato un utile consolidato prima delle tasse di 3,3 miliardi di sterline nel terzo trimestre del 2000.

VoiceStream Wireless (VSTR)

La societa’ ha chiuso il trimestre con perdite superiori di oltre un dollaro alle aspettative dei principali analisti. La societa’ ha registrato una perdita di $3,02 per azione a causa degli alti costi di ristrutturazione.

W

Wal-Mart Stores Inc. (WMT)

La societa’ ha presentato per il terzo trimestre un utile di $1,37 miliardi, pari a 31 centesimi per azione, in rialzo del 5,8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. I risultati sono in linea con le attese degli analisti di Wall Street.

Walt Disney Co. (DIS)

La seconda societa’ media al mondo, ha chiuso il quarto trimestre del suo anno fiscale con un utile di 11 centesimi, ben al di sopra delle aspettative dei principali analisti di Wall Street che prevedevano un utile di 7 centesimi per azione.

WorldCom Inc. (WCOM)

La seconda societa’ di telefonia a lunga distanza negli Stati Uniti, ha chiuso il terzo trimestre dell’anno con un utile di 47 centesimi per azione, in linea con le attese del mercato. Gli utili si sono attestati a $1,4 miliardi, in rialzo del 26% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

X

Xerox (XRX)

Il leader mondiale nel settore delle fotocopiatrici, ha registrato nel terzo trimestre una perdita di 20 centesimi per azone, superiore di un centesimo alle aspettative degli analisti, gia’ riviste piu’ volte in seguito ai recenti profit warnings della societa’.

Y

Yahoo! Inc. (YHOO)
Il piu’ grande portale Internet al mondo, ha chiuso il terzo trimestre con un utile di 13 centesimi per azione, al di sopra delle aspettative per solo un centesimo.

Z