Avvio nervoso per Texas Instruments dopo aumento outlook

9 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Partenza nervosa per il colosso dei chip Texas Instruments, oggi sotto i riflettori dopo l’aumento dell’outlook annunciato ieri sera a mercati chiusi. Le azioni della compagnia, dopo un esordio scoppiettante, si sono subito tuffate le segno meno per poi tornare poco sopra la parità. Texas Instruments stima ora di chiudere il secondo trimestre con ricavi nel range di 3,45-3,59 mld di dollari, rispetto al target di 3,31-3,59 mld precedentemente annunciato, mentre gli utili per azione sono visti ora a 60-64 centesimi rispetto ai 56-64 cents della prima stima. Tra i tanti fattori enumerati dalla compagnia ad aver portato al miglioramento dell’outlook, vi è il miglioramento della domanda per semicoduttori legati a telecomunicazioni, intrattenimento e informatica.