Autogrill rinnova fino al 2021 concessione scalo di Birmingham

7 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Il Gruppo Autogrill si rafforza in Gran Bretagna attraverso la divisione WDF. È stato rinnovato per 10 anni, fino al 2021, il contratto per le attività travel retail & duty freenell’aeroporto di Birmingham (8,5 milioni di passeggeri annui), dove il Gruppo è presente dal 1990. I ricavi generati nel 2009, si legge nella nota diffusa da Autogrill, da WDF nello scalo sono stati di 21 milioni di sterline. Con questa operazione WDF consolida la presenza nel mercato britannico dei duty free aeroportuali, dove opera con 89 punti vendita in 22 aeroporti e circa 20 milioni di clienti serviti. L’area commerciale oggetto del rinnovo si svilupperà su 1.700 mq nell’International Departure Lounge del nuovo Terminal unico dell’aeroporto di Birmingham, che integrerà gli spazi dedicati ai passeggeri in partenza dagli attuali Terminal 1 e 2. Il Gruppo Autogrill creerà un ampio tax and duty free store a insegna World Duty Free che riprende il format degli shopping mall: un’area walkthrough e “isole boutique” delle principali marche. WDF ha lavorato in partnership con l’autorità aeroportuale per sviluppare uno store innovativo che offrirà ai clienti un’esperienza d’acquisto unica di richiamo internazionale. L’assortimento comprenderà marchi noti in tutto il mondo. Mac, Lancôme, Chanel, Elizabeth Arden e Clarins per la categoria beauty & skincare. Tom Ford, DKNY, Cacharel, Chanel, Armani e Hugo Boss per i profumi. Guess, Swarovski per il comparto Luxury. Nell’area food un ampio spazio sarà dedicato ai prodotti dolciari delnoto brand Cadbury. Nell’area beverage ci sarà un assortimento di champagne Moët & Chandon e Veuve Clicquot. Inoltre, il locale del Gruppo Autogrill a insegna Alpha Airport Shopping, oggi presente nel T2, sarà trasformato in un World Duty Free store formato “express”. Un ulteriore punto vendita verrà inaugurato anche nella nuova zona arrivi unificata. Con 8,5 milioni di passeggeri nel 2009 (Fonte: ACI, Airports Council International), l’aeroporto di Birmingham è il secondo scalo britannico per traffico fuori dall’area di Londra. Lo scalo ha un piano di sviluppo, con un investimento di 13 milioni di sterline sostenuto dall’ente aeroportuale. Il progetto prevede l’unificazione delle aree per i controlli di sicurezza dei Terminal 1 e 2, in una Lounge unica dedicata ai passeggeri in partenza. Ciò permetterà di migliorare i flussi dei viaggiatori e l’efficienza operativa dello scalo. Nasceranno così un’area unificata per i controlli di sicurezza, un più esteso settore accoglienza agli arrivi e una maggiore offerta di ristorazione e retail nelle zone landside e airside.