AUTO: IL CONCESSIONARIO BATTE INTERNET

20 Settembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

L’80% dei consumatori non si fida di stare al volante di un’auto acquistata in Rete e si affida ancora al concessionario di fiducia. Lo sostiene uno studio della societa’ di ricerca Cap Gemini Ernst & Young condotto su un campione di 7.000 consumatori europei e americani.

I risultati dello studio mostrano che la popolarita’ dei rivenditori, sia quelli autorizzati che quelli indipendenti, ha registrato una crescita di circa il 10% rispetto all’indagine condotta dalla societa’ nel 1999.

“Una crescita cosi’ forte e’ certamente il risultato dell’impegno dei rivenditori nel migliorare le relazioni con il pubblico – ha detto Pierre Durand, capo della sezione automobilistica di Cap gemini Ernst & Young – E aumentare la concorrenza rispetto ai siti Internet dedicati alla vendita di auto”.

Lo schema seguente illustra la soddisfazione dei consumatori rispetto agli acquisti presso i revenditori nel 2000 negli Stati Uniti e nei principali Paesi europei:





Svezia


ND

76%

76%

 

 

78%

78%

 

 

 

 

 

D

93%

93%

 

 

82%

82%

 

 

 

 

 

S

75%

75%

 

 

85%

85%

 

 

 

 

 

F

85%

85%

 

 

85%

85%

 

 

 

 

 

I

82%

82%

 

 

87%

87%

 

 

 

 

 

UK

90%

90%

 

 

94%

94%

 

 

 

 

 

USA

91%

91%

 

 

94%

94%

 

 

 

 

 

indipendent

 

rivenditori
OEM

 

 

 

Lo studio tuttavia mostra che la presenza dei rivenditori online, senza mai rimpiazzare i canali di vendita tradizionali, aumentera’ la competitivita nel mercato e la disponibilita’ dei consumatori a fidarsi di un’auto acquistata attraverso la Rete.

La soddisfazione dei consumatori riguardo agli acquisti di macchine e prodotti correlati, infatti, ha registrato una forte crescita dall’inizio del 1999, in particolar modo in Gran Bretagna e negli Stati Uniti (vedi grafico).





Svezia


ND

70%

70%%

 

 

non disponibile

 

 

 

 

 

 

S

72%

72%

 

 

55%

55%%

 

 

 

 

 

I

83%

83%

 

 

non disponibile

 

 

 

 

 

 

D

85%

85%

 

 

49%

49%

 

 

 

 

 

F

91%

91%

 

 

36%

36%

 

 

 

 

 

UK

92%

92%

 

 

43%

43%

 

 

 

 

 

USA

92%

92%

 

 

non disponibile

 

 

 

 

 

 

1999

 

2000

 

 

 

I grafici presentati si riferiscono ai seguenti Paesi: Stati Uniti (USA), Gran Bretagna (UK), Paesi Bassi (ND), Germania (D), Svezia (S), Italia (I), Francia (F).