AUTO: FIAT STA CERCANDO DI RISTRUTTURARE CON LE BANCHE QUASI 1/3 DEL DEBITO, PARI A 5 MILIARDI

12 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

Fiat sta cercando di rifinanziare fino a 5 miliardi di debiti con banche creditrici (il debito netto a marzo ammontava a 16,8 miliardi). Facendo riferimento a piu’ fonti vicino al dossier, l’operazione puo’ rientrare nell’ambito dell’ipotizzato scorporo delle attivita’ Auto da quelle di Iveco, Cnh e Powertrain in Fiat Industrial. Nella lista delle banche le francesi Bnp Paribas, Credite Agricole e Societe’ Generale, Citigroup (Usa) e alcune banche nazionali come Unicredit e Intesa-SanPaolo.

Per proteggere il tuo patrimonio, segui INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa solo 0.86 euro al giorno, provalo ora!

Parte dei crediti potrebbe essere utilizzata peraltro per rifinanziare circa 2 miliardi di euro di prestiti di alcune societa’ del gruppo e per finanziare il piano quinquennale di Fiat. L’amministratore delegato del Lingotto, Sergio Marchionne intenderebbe chiedere l’approvazione al piano di rifinanziamento intorno a luglio. Il Lingotto vuol chiudere il 2010 con ricavi per circa 50 miliardi di euro, un utile della gestione ordinaria tra 1,1 e 1,2 miliardi, un risultato netto vicino al pareggio e un indebitamento netto industriale superiore ai 5 miliardi. A fine marzo l’indebitamento netto industriale ammontava a 4,7 miliardi di euro, di poco superiore ai 4,4 miliardi di fine 2009.