AUTO: AZIONISTA CHIEDE DI DIVIDERE DAIMLERCHRYSLER

27 Novembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Uno degli azionisti di riferimento del gruppo automobilistico, Kirk Kerkorian, ha chiesto di mandare a monte la joint venture tra Daimler e Chrysler. Motivo: il prezzo dell’azione continua inesorabilmente a calare.

Kerkorian, un miliardario di 83 anni, azionista con la Tracinda Corporation del 13,5% della Chrysler prima della fusione con Daimler, ha denunciato il gruppo auto, chiedendo un risarcimento danni di $9 miliardi e la rottura della ”merger”.

Kerkorian ritiene che il suo si’, all’epoca, sia stato essenziale per la merger, ma che di fatto ”gli erano stati mal rappresentati i fatti”. Per cui oggi si sente raggirato.

L’azione del gruppo auto post-fusione e’ scesa del 30% dal giorno in cui ha cominciato a essere quotata.