Austria, prodotti biologici trascinano commercio

20 Settembre 2006, di Redazione Wall Street Italia

I prodotti biologici

In Austria il segmento dei prodotti biologici trascina il commercio al dettaglio dei generi alimentari, sostenendo un giro di affari in continua e costante crescita. Ciò conferma la crescente disponibilità degli austriaci a spendere cifre maggiori (fino al 10 per cento in più, secondo un recente studio) per l’acquisto di prodotti derivanti da forme di produzione sostenibili. Il boom del settore gode anche della particolare attenzione del ministero austriaco dell’Ambiente che, per la terza volta in un anno, lancia la campagna Nachhaltige Wochen (settimane sostenibili). L’iniziativa è rivolta alla promozione dei prodotti biologici regionali e al supporto di una crescente consapevolezza della loro qualità tra i consumatori. Nelle prossime quattro settimane pertanto, negozi di articoli alimentari, drogherie, panetterie e negozi per il fai-da-te proporranno ai propri clienti prodotti di produzione regionale, equi e solidali e rispettosi dell’ambiente. All’iniziativa parteciperanno catene di supermercati e discount per un totale di 7mila esercizi commerciali in tutto il paese.
In particolare, questa edizione vede per la prima volta la partecipazione delle panetterie e la promozione di prodotti ottenuti utilizzando farina e grano biologici provenienti da agricoltori locali. Anche i negozi fai da te potenziano la loro partecipazione assecondando una crescente domanda di coloranti e lacche non-chimici per i mobili destinati alle camere dei bambini.
Secondo fonti statistiche, nonostante la costante espansione della gamma di prodotti, il boom del settore è ancora essenzialmente da ricondurre alla vendita di prodotti agricoli quali: uova (23,7 per cento delle vendite bio), patate (16,6 per cento), latte fresco e a lunga conservazione (14,3 per cento), yogurt alla frutta (9,6 per cento), burro (8,7 per cento), frutta (7,2 per cento) e verdure fresche (6,3 per cento).