ATTACCO USA: RIPRESA ECONOMICA POSTICIPATA

26 Settembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

Il Segretario al Tesoro americano, Paul O’Neill, mercoledi’ ha detto che a causa dell’attacco terroristico dell’11 settembre, la ripresa dell’economia americana “avverra’ con almeno un trimestre di ritardo rispetto alle previsioni precedenti”.

O’Neill ha dichiarato che e’ comunque troppo presto per giudicare gli effetti a lungo termine dell’attentato.

Parlando a un gruppo di amministratori delegati, il Segretario al Tesoro e’ apparso concorde con il presidente della Federal Reserve Alan Greenspan, affermando che si dovrebbe far passare un po’ di tempo prima di decidere le prossime misure per incentivare l’economia.

“Il mio parere al momento e’ che abbiamo bisogno di piu’ tempo per renderci conto di come e quanto questa tragedia influira’ sull’economia”.

“Quindi, dobbiamo agire con prudenza in modo da non pentirci delle nostre azioni fra un anno” ha concluso O’Neill.