ATTACCO USA: BROKER RASSICURANO I CLIENTI

12 Settembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

Varie societa’ finanziarie hanno rassicurato i propri clienti che i loro portafogli rimangono al sicuro.

Molte delle reti di computer contenenti innumerevoli informazioni finanziarie sono andate perse nell’attacco terroristico che ha distrutto le torri gemelle del World Trade Center e ora gli investitori si chiedono come le societa’ di brokeraggio potranno ritrovarle.

Charles Schwab (SCH – Nyse) ha confermato che tutti i suoi sistemi stanno funzionando e che comunque la societa’ fornisce una protezione assicurativa massima di $500000, di cui $100000 in contanti.

“Abbiamo preso ogni precauzione per salvaguardare il patrimonio dei nostri clienti”, ha confermato Joe Moglia, CEO di Ameritrade.

Merrill Lynch ha poi suggerito ai propri clienti di chiamare direttamente i broker per assicurarsi che i portafogli d’investimento siano al sicuro.

Molte delle societa’ colpite dall’attacco terroristico hanno sistemi supplementari in luoghi alternativi ha confermato Ken Caputo della Securities Investor Protection Corporation.

“Solo perche’ un sistema e’ andato perso non significa che i titoli azionari sono andati persi o bruciati”, ha sottolineato Caputo.

I certificati sono depositati presso Depository Trust & Clearing Corp, situata in Water Street, vicino al WTC, ma non danneggiata dall’attacco.

Al peggio, per quelle societa’ senza sistemi supplementari, la SIPC coprira’ i patrimoni persi.