ATTACCO AGLI USA: RECESSIONE GLOBALE IN ARRIVO

11 Settembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

La guerra agli Stati Uniti, e le migliaia di morti causate dall’attacco terroristico di martedi’ 11 settembre, provocheranno una recessione mondiale, dicono gli economisti.

Lo conferma Sung Won Sohn, chief economist della banca Wells Fargo. Sohn ha detto che la capacita’ produttiva degli Stati Uniti e’ rimasta intatta, ma il grado di fiducia generale degli americani e’ destinato a crollare.

La Federal Reserve sara’ costretta a tagliare ancora piu’ aggressivamente i tassi d’interesse, ha spiegato l’ economista. Il mercato finanziario Usa ha gia’ subito un attacco formidabile, poiche’ i grattacieli colpiti erano al centro della zona di Wall Street.

”Non e’ ancora chiaro quali danni ci siano stati – ha detto Sohn – ma migliaia di persone che lavorano nel mercato finanziario sono morte o sono rimaste ferite. Quando le borse riapriranno, potrebbe verificarsi un’ ondata di vendite dettata dal panico”.


SULL’ATTACCO AGLI USA VEDI ANCHE:


ATTACCO AGLI STATI UNITI