Aste titoli di stato: in crescita i rendimenti di Germania e Portogallo

16 Febbraio 2011, di Redazione Wall Street Italia

Il Portogallo ha collocato oggi in asta il bond a 12 mesi per un ammontare di un miliardo, il tetto massimo del suo range di offerta che andava da 750 milioni e, appunto, un miliardo.

Il rendimento è risultato in rialzo a 3,987% in rialzo rispetto a quello dell’asta precedente di 3,710% del 2 febbraio, ma più basso rispetto alle attese di oltre il 4,3% e comunque ben sotto i massimi dello scorso dicembre.

Il bid-to-cover è sceso a 1,9 da 2,6.

Stamane Lisbona ha anche tenuto un’operazione di buyback per 215 milioni di euro su un totale di 9,5 miliardi di bond in scadenza ad aprile e giugno, un’azione mirata a rassicurare gli investitori sul fatto che il paese non ha problemi a saldare il suo debito.

Anche la Germania ha collocato titoli di Stato nella giornata di oggi. Il collocamento ha avuto per oggetto i bund decennali per un totale di 3,374 miliardi di euro. Il rendimento e’ salito al 3,28% dal 2,87% dell’asta del 5 gennaio scorso. Lo ha comunicato la Bundesbank precisando che la domanda ha superato l’offerta di 1,9 volte.